Salute

Malattie rare: emofilia, migliore qualità vita grazie a medicina di precisione

Esperti a confronto al convegno Aice

Roma, 28 set. (AdnKronos Salute) - Grazie alla medicina di precisione i pazienti con emofilia A possono avere una profilassi personalizzata e così ottenere una migliore qualità di vita. Questo il tema al centro del simposio realizzato con il contributo di Shire "Verso un mondo senza sanguinamenti attraverso la medicina di precisione: e' un obiettivo oggi possibile?". L'incontro si è tenuto oggi a Bologna nel corso del convegno annuale dell'Associazione italiana centri Emofilia dedicato a questa patologia, "Emofilia 2016: tra esperienze, evidenze ed innovazione."

"Medicina di precisione vuol dire partire dal singolo paziente - afferma Giovanni Di Minno, presidente Aice - per arrivare a una decisione terapeutica che tenga conto di vari parametri, come età, genetica, livello culturale, in modo che le scelte specifiche del farmaco o del regime di trattamento possano assicurargli la migliore efficacia e sicurezza, in relazione alla sua storia precedente (emorragie, stato delle articolazioni, inibitori), alla farmacocinetica, ma anche al suo stile di vita e alle esigenze psicologiche e sociali".

"Siamo passati rapidamente da un trattamento 'on demand' ovvero a richiesta per la gestione degli episodi emorragici o per controllare i sanguinamenti durante gli interventi chirurgici - continua Raimondo De Cristofaro, responsabile del Servizio malattie emorragiche e trombotiche del Dipartimento di medicina interna e scienze mediche specialistiche del Policlinico universitario Gemelli di Roma - a un trattamento di tipo profilattico standard, fino alla personalizzazione spinta di quest'ultimo".

"Il problema - spiega l'esperto - sta nell'individuare il livello minimo del fattore di coagulazione in grado di garantire l'assenza di sanguinamenti. Cosa possibile con la misurazione di alcuni parametri che oggi sono individuati con precisione grazie a un software in grado di calcolare la farmacocinetica del singolo paziente. Ciò comporta anche una maggiore 'compliance' da parte del singolo paziente che può così vedere rappresentati graficamente i propri livelli, verificare i miglioramenti e rinforzare l'adesione alla terapia".

L'approccio terapeutico della medicina di precisione offre perciò al clinico e al paziente la migliore personalizzazione. "La sfida ora è quella di adeguare i centri, gli ospedali e le infrastrutture - conclude Elena Santagostino, vicepresidente Aice - A parole sembra facile, in realtà presuppone medici competenti e specializzati, oltre che una condivisione con il paziente. Un percorso che ha un'evoluzione molto rapida verso risultati che sono in continuo miglioramento. Il tutto allo scopo di garantire il minor numero di sanguinamenti possibili".

28 ottobre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us