Salute

Lo stress che ti frega in matematica

La matematica ti stressa? È una questione di memoria. Una ricerca americana spiega perché a casa gli esercizi riescono sempre, alla lavagna invece... (Alessandro Bolla, 22 dicembre 2008)

Sei seduto in fondo alla classe, distratto. Stai pensando al prossimo weekend con Patrizia (o Giorgio), quando la prof di matematica ti chiama alla lavagna e ti chiede di risolvere un’orribile equazione. Il ritmo cardiaco aumenta, le mani sudano, la voce si fa incerta... E per di più sbagli i conti. Ma la prof non poteva beccare qualcun altro?
MATEMATICA SOTTO STRESS Sono le manifestazioni più evidenti dello stress. Se vi è capitato, soffrite di ansia da matematica e non siete i soli. Sian Beilock, ricercatore dell’Università di Chicago, ha effettuato una ricerca su questo argomento e ha scoperto che la memoria a breve termine, utilizzata tra le altre cose per far di conto, ha un ruolo fondamentale nei meccanismi dell’ansia. Questo tipo di memoria ha infatti una capacità limitata: se è impegnata a gestire le preoccupazioni (per esempio la paura di fare una figuraccia con prof e compagni), non riuscirà a dare il meglio di sé nella risoluzione del problema. Lo studio di Beilock ha evidenziato come la presentazione dei problemi possa influire sulla loro risolvibilità. Problemi scritti in orizzontale, quindi secondo un linguaggio naturale, richiedono più memoria per essere visualizzati e risolti rispetto a quesiti presentati in verticale, in modo più schematico. In generale è emerso che chi ha una maggior memoria a breve termine è più portato al ragionamento e alla risoluzione di quesiti matematici. Ma solo se non si trova in condizioni di stress: altrimenti le preoccupazioni saturano la memoria e si perde lucidità.

22 dicembre 2008
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

L’incredibile vita di Guglielmo Marconi, lo scienziato-imprenditore al quale dobbiamo Gps, Wi-Fi, Internet, telefonia mobile… Per i 150 anni della sua nascita, lo ricordiamo seguendolo nelle sue invenzioni ma anche attraverso i ricordi dei suoi eredi. E ancora: come ci si separava quando non c’era il divorzio; il massacro dei Tutsi da parte degli Hutu nel 1994; Marco De Paolis, il magistrato che per 15 anni ha indagato sui crimini dei nazisti; tutte le volte che le monarchie si sono salvate grazie alla reggenza.

ABBONATI A 29,90€

Nutritivo, dinamico, protettivo: il latte materno è un alimento speciale. E non solo quello umano. Molti mammiferi producono latte, con caratteristiche nutrizionali e di digeribilità diverse. Ma qual è il percorso evolutivo che ha portato alla caratteristica più "mammifera" di tutte? Inoltre, ICub è stato testato per interagire con bambini autistici; quali sono i rimedi tecnologi allo studio per disinnescare il pericolo di alluvioni; all’Irbim di Messina si studia come ripulire il mare dagli idrocarburi; la ricerca delle velocità più estreme per raggiungere lo spazio e per colpire in guerra; il cinguettio degli uccelli e ai suoi molteplici significati.

ABBONATI A 31,90€
Follow us