Salute

Shampoo e cosmetici inquinano (quasi) come il benzene

Una ricerca conferma: la cura del corpo ha un costo pesante per l'ambiente. Al mattino, quando ci prepariamo per uscire, le quantità di sostanze rilasciate nell'aria dai prodotti di bellezza è ai livelli dei gas di scarico.

La notizia non è nuova: deodoranti, shampoo, profumi, gel per capelli e creme di bellezza inquinano. La novità è che mentre le politiche ambientali attuate dagli anni Settanta in poi hanno fatto diminuire la quantità di benzene presente nell'aria, le quantità di silossani inquinanti (composti chimici formati da silicio, ossigeno e idrocarburi alcani, impiegati nella produzione di cosmetici) sono in continua crescita.

Lo conferma uno studio pubblicato sulla rivista Environmental Science and Technology, condotto da ricercatori americani e canadesi che hanno analizzato l'aria di due città: Boulder (Usa) e Toronto (Canada).

Puliti, ma inquinanti. Dall'analisi è emerso che al mattino c'è un picco di emissioni di D5, un silossano presente in moltissimi prodotti di bellezza che dal corpo evapora nell'atmosfera.

In quel momento della giornata, quando le persone escono di casa per recarsi al lavoro, i ricercatori hanno addirittura notato che le emissioni di D5 sono equivalenti a quelle del benzene emesso dal gas di scarico delle macchine.

A differenza delle emissioni delle auto, che rimangono elevate durante tutto il giorno, quelle di D5 si riducono progressivamente nell'arco delle 24 ore. Nel complesso il rapporto è di 1 a 3: in altre parole, l'intera popolazione di Boulder emette da 3 a 5 chilogrammi di D5 al giorno contro i 15 chilogrammi di benzene.

cream solare
Le creme, anche quelle solari, contengono silossani D5 che poi evaporano nell'ambiente. Il Regolamento Ue numero 35 del 2018 ha disciplinato l'utilizzo di queste sostanze e ha messo dei vincoli al loro utilizzo.

Il D5 crea smog? I ricercatori devono ancora capire in che modo queste sostanze chimiche interagiscano con l'atmosfera e producano smog. E dovrano valutare il loro impatto sull'ambiente e sulla salute.

Di certo sappiamo però che i silossani sono composti organici volatili (VOC). Nell'aria, la luce solare può farli reagire con gli ossidi di azoto e altri composti, per formare ozono e particolato, due sostanze inquinanti molto dannose per la salute. Anche per questo proprio quest'anno l'Unione Europea ha disciplinato la materia ponendo dei vincoli al loro utilizzo.

20 maggio 2018 Giuliana Rotondi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us