Salute

L'effetto yo-yo dopo una dieta è colpa dei batteri

Il ritorno al peso iniziale dopo l'interruzione delle restrizioni alimentari potrebbe essere dovuto anche alla "memoria" dei microrganismi intestinali, che alterano il metabolismo.

Chi si è messo almeno una volta seriamente a dieta lo sa bene: quando le restrizioni finiscono, è molto facile recuperare i chili perduti. Potrebbe non dipendere soltanto dagli strappi alla regola e dall'abitudine al cibo spazzatura.

I batteri intestinali mantengono una "memoria" del peso passato, che altera il metabolismo fino a farci riprendere la ciccia bruciata. Lo sostiene uno studio pubblicato su Nature e condotto, per il momento, soltanto sui topi.

I ricercatori del Weizmann Institute di Rehovot, Israele, hanno abituato i roditori a un'alimentazione a base di cibi grassi, per poi farli tornare a una dieta sana. Hanno poi atteso che i topi recuperassero un peso normale e parametri metabolici (come i livelli di zucchero nel sangue) sani.

Non come prima. Il loro microbiota intestinale però, non è tornato normale. Le alterazioni batteriche correlate al sovrappeso sono rimaste nel loro intestino per un periodo cinque volte maggiore la durata della dieta, e hanno influenzato la velocità con la quale i topi riprendevano peso una volta avuto accesso a cibi grassi. Quando gli animali sani hanno ricevuto i batteri degli ex-sovrappeso, hanno iniziato a loro volta a ingrassare più in fretta.

Antica protezione. Il meccanismo, forse dovuto al fatto che questa composizione batterica trasforma maggiore energia in grasso, potrebbe essersi evoluto per fare da "cuscinetto" salvavita nei casi di eccessiva perdita di peso. Ma negli esemplari obesi, si trasforma in un boomerang.

Contro l'obesità. Non è detto che lo stesso possa valere per l'uomo, ma se così fosse, si potrebbe intervenire sulla memoria dei batteri intestinali per aiutare chi è stato a dieta e mantenere il peso raggiunto. Alterare volutamente la composizione della flora batterica dell'intestino, tuttavia, non è affatto semplice, ricordano gli scienziati.

27 novembre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us