Salute

Le pulci della peste sui ratti di New York

Lo rivela il primo studio del genere condotto nella Grande Mela dal 1920. I ricercatori: "L'unico anello mancante per il contagio è il batterio che causa la malattia"

Roma, 3 mar. (AdnKronos Salute) - - Grazie al primo studio di questo tipo dal 1920, è stato scoperto che i ratti che popolano New York City sono portatori di una specie di pulci in grado di trasmettere agli uomini agenti patogeni come la peste. La ricerca appare sul 'Journal of Medical Entomology' con autore principale Matthew Frye, un entomologo urbano del New York State Integrated Pest Management Program della Cornell University, e si riferisce a dati di oltre 6.500 esemplari di cinque specie conosciute di pulci, pidocchi e acari da 133 ratti. Tra questi: oltre 500 pulci di ratto orientale note per il loro ruolo nella trasmissione della peste bubbonica, conosciuta anche come 'morte nera'.

Il gruppo di ricerca della Cornell e della Columbia University ha analizzato più da vicino la pulce del ratto, a causa del suo potenziale come vettore per le malattie umane. "Se questi ratti portano pulci in grado di trasmettere la peste alle persone, l'agente patogeno è in pratica l'unico anello mancante del ciclo di trasmissione", avverte Frye.

Negli Stati Uniti, la peste è già presente nel sud-ovest del Paese tra scoiattoli, cani della prateria e le loro pulci, e infetta circa 10 persone ogni anno. In altre parti del mondo, l'incidenza è molto maggiore. I risultati dello studio suggeriscono che i funzionari della sanità pubblica della Grande Mela dovrebbero monitorare attentamente i ratti di città e le loro pulci.

3 marzo 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us