L’ambiente esterno influisce sui sapori?

torta
La torta della nonna non ha eguali? Merito anche del contesto in cui la mangi - © Ned Frisk Photography/Corbis

Moltissimo. Infatti i sapori dipendono per circa il 20% dai recettori gustativi, presenti sulla lingua, e per quasi l’80% da quelli olfattivi del naso. Alcuni esperimenti hanno persino dimostrato che se viene data da bere acqua calda a persone bendate che sentono un forte odore di un caffè appena fatto, queste si convincono di aver sorseggiato un caffè.

Anche l’occhio vuole la sua parte
In misura minore, il senso del gusto è influenzato anche dagli occhi (che giudicano l’aspetto del cibo e il modo di preparazione), dall’udito (che può percepire lo scoppiettio della cottura o lo scrocchiare sotto i denti) e dal tatto (la sensazione su mani e labbra, oppure la consistenza di un cibo in bocca). Secondo gli psicologi, sul gradimento di un cibo influiscono persino l’illuminazione, la compagnia e... la qualità dei tovaglioli.

Ti può interessare:
Vista vs udito: chi comanda?
Quanti tipi di odori esistono?
I cinque sensi nella gallery dei lettori


15 Novembre 2013