Salute

La meditazione trascendentale cambia il cervello

Non è solo suggestione: la meditazione trascendentale ha effetti misurabili sul cervello e le sue funzionalità

La meditazione trascendentale è una disciplina che affonda le sue radici nella religione degli Arii, un popolo nomade che colonizzò l'India nel 1800 a.C., e che per noi occidentali è diventata una pratica nota negli anni '60 del secolo scorso, grazie agli insegnamenti di Maharishi Mahesh Yogi. È una pratica che consiste nel meditare ripetendo ossessivamente un suono (il mantra) fino a raggiungere, in teoria, uno stato di trascendenza, o di assenza di pensieri. Si discute da anni dei benefici della pratica, e ora un nuovo studio condotto alla Scuola IMT di Lucca, e finanziato anchtra l'altro dalla David Lynch Foundation (esatto, David Lynch il regista, grande appassionato di meditazione trascendentale) ha dimostrato che la meditazione trascendentale lascia tracce indelebili sul cervello.

Ommmmm... Lo studio ha coinvolto due gruppi di volontari: il primo ha accettato di praticare la meditazione trascendentale due volte al giorno per tre mesi, il secondo era composto di  persone che non hanno cambiato la loro routine quotidiana. A entrambi i gruppi sono stati somministrati questionari sul livello di stress e di ansia, ed entrambi sono stati sottoposti a risonanza magnetica funzionale sia all'inizio sia alla fine dell'esperimento, per misurare i cambiamenti nella loro attività cerebrale. Il risultato, per farla breve, è che il gruppo di meditatori ha visto crollare i propri livelli di stress.

Cos'è successo davvero? Il crollo dello stress non è solo di una sensazione soggettiva e non misurabile: le risonanze magnetiche post-esperimento hanno mostrato cambiamenti rilevabili nel cervello dei soggetti, in particolare nelle connessioni tra le diverse aree del cervello preposte alla modulazione delle emozioni – cambiamenti invece assenti nel gruppo di "non meditanti". In altre parole, la meditazione trascendentale facilita la comunicazione tra le diverse aree del cervello che regolano i nostri stati d'animo, e potrebbe diventare un potente strumento terapeutico.

10 marzo 2020 Gabriele Ferrari
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Napoleone tenne in scacco tutte le monarchie d'Europa. Poi, a Waterloo, la resa dei conti. Chi erano i nemici dell'imperatore dei francesi? Come formarono le alleanze e le coalizioni per arginarlo? E perché tutti temevano la Grande Armée? Su questo numero, la caduta di Napoleone raccontata attraverso i protagonisti che l'hanno orchestrata.

ABBONATI A 29,90€

Miliardi di microrganismi che popolano il nostro corpo influenzano la nostra salute. Ecco perché ci conviene trattarli bene. E ancora: come la scienza affronta la minaccia delle varianti di CoVID-19, e perché, da sempre, l'uomo punta al potere. Inoltre, in occasione del 20° anniversario della sua seconda missione in orbita, l’astronauta italiano Umberto Guidoni racconta la sua meravigliosa odissea nello spazio.

ABBONATI A 29,90€

Vi siete mai chiesti quante persone stanno facendo l'amore in questo momento nel mondo? O quante tradiscono? E ancora: Esistono giraffe nane? Cosa sono davvero le "scie chimiche" degli aerei? E quanto ci mette il cibo ad attraversare il nostro copo? Queste e tante altre domande & risposte, sempre curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, in edicola tutti i mesi. 

ABBONATI A 29,90€
Follow us