La lunghezza media del pene, secondo la scienza

Un ampio studio scientifico fa chiarezza su un annoso problema maschile. Dando i numeri (giusti) una volta per tutte.

corbis_42-42739042
Le dimensioni contano... almeno per la scienza.|Larry Washburn/fstop/Corbis

"Il mio sarà normale"? La risposta a una delle più comuni preoccupazioni maschili arriva dal più accurato studio sulle misure del pene mai compiuto finora. In base a un articolo pubblicato sul British Journal of Urology International, le dimensioni medie dell'organo genitale maschile sono di 9,16 cm "a riposo" e 13,12 cm in erezione.

 

Al di là delle facili ironie, la ricerca ha lo scopo di fornire dati scientifici precisi per placare le insicurezze degli uomini in materia, che possono dare origine a problemi psicologici seri.

 

Valutazioni cliniche. Per chiarire una volta per tutte quali siano i numeri di cui si parla, David Veale, psichiatra del South London and Maudsley NHS Foundation Trust, ha passato in rassegna con i colleghi 17 studi scientifici condotti su un totale di 15.521 uomini da tutto il mondo, con misurazioni effettuate dai clinici secondo procedure standardizzate. Uno dei problemi in questo campo è che molti studi si basano su autovalutazioni - spesso troppo "generose" - delle proprie dimensioni.

Statistiche. Dal vasto campione emerge che la lunghezza media del pene maschile è - come accennato - di 9,16 cm di lunghezza, e 9,13 di circonferenza, quando l'organo è flaccido, e 13,12 cm di lunghezza, per 11,66 di circonferenza, in erezione. Le eccezioni alla media sono piuttosto rare: solo 5 uomini su 100 hanno genitali più lunghi di 16 cm, e solo 5 su 100 hanno un pene più corto di 10 cm. La lunghezza considerata va dall'osso pubico alla punta del glande, ed esclude pieghe cutanee o centimetri di grasso.

 

Luoghi comuni. Lo studio risponde anche ad alcuni dei più comuni stereotipi su misure, altezza e provenienza geografica. Non sono state trovate correlazioni significative tra misure del pene ed etnia anche perché - sottolinea Veale - la maggior parte degli uomini del campione è di origine caucasica. Due studi su 17 hanno sottolineato una debole correlazione tra lunghezza del pene e numero di scarpa, ma tutti gli altri no, così come non sono state dimostrati legami tra dimensioni dei genitali, altezza e indice di massa corporea

 

ALtre curiosità
04 Marzo 2015