Salute

La Giornata Mondiale dell'Alzheimer

Il 21 settembre è dedicato alla sensibilizzazione su una malattia che colpisce in Italia 600 mila persone, e le cui ricadute sociali ed economiche gravano quasi esclusivamente sulle famiglie.

Non è solo nella perdita di memoria, la fatica imposta dalla malattia di Alzheimer, contro la quale ricorre oggi la XXIII Giornata mondiale di sensibilizzazione. Ma anche e soprattutto negli oneri assistenziali, burocratici, economici e affettivi che questa patologia comporta.

in Italia. Sono 600 mila in Italia le persone colpite da questa comune forma di demenza, un numero destinato ad aumentare, se si pensa che nel nostro Paese il 22% della popolazione supera i 60 anni. I costi diretti di assistenza delle persone con Alzheimer ammontano a 11 miliardi di euro annui: il 73% di questa cifra è a carico delle famiglie che spesso assistono i malati a casa.

I costi. A febbraio 2016 un'indagine del Censis con Aima (Associazione Italiana Malattia di Alzheimer) ha calcolato che il costo medio annuo per ogni paziente è di 70.587 euro, una cifra che comprende le spese vive delle famiglie, i costi coperti dal Servizio Sanitario Nazionale e i costi indiretti che affronta chi si prende cura del malato: spesso i figli e ancora più spesso le figlie, nel 10% dei casi è disoccupato e nel 40% dei casi non lavora anche se in età lavorativa, oppure è costretto a prendere permessi o chiedere un part-time.

Una malattia familiare. Chi assiste familiari con questa malattia dedica alla cura almeno 4,4 ore al giorno, con conseguenze anche sul proprio stato di salute, con conseguenze quali la depressione (nel 45,3% dei casi). Spesso deve poi anche affrontare lunghe e costose procedure burocratiche come quelle per ottenere l'indennità di accompagnamento, perché la diagnosi di perdita di autonomia per i sintomi della malattia di Alzheimer è soggetta a larghi margini di discrezionalità e richiede in media 1,8 anni.

21 settembre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us