Salute

La febbre fa guarire?

La febbre potrebbe aiutare a combattere le malattie, probabilmente anche quelle più gravi. Già era noto a medici e scienziati che quando ci ammaliano, l’aumento della temperatura del corpo, distrugge la capacità di virus e batteri di moltiplicarsi.
Ma adesso un nuovo studio rivelerebbe molto di più.
Quando viene aumentata artificialmente, anche di poco, la febbre sui ratti, la quantità di linfociti, nel loro organismo, raddoppia. I linfociti sono cellule del sangue che agiscono all’interno dei linfonodi, come veri e propri scudi contro gli attacchi delle infezioni ”nemiche”. Più linfociti ci sono e più è facile che l’organismo si possa difendere nel migliore dei modi. Responsabile di questo sistema di sorveglianza sarebbe il cervello che, tramite l’ipotalamo, quando riceve i segnali chimici di un inizio di infezione, in qualche parte del corpo, fa salire la temperatura corporea. Probabilmente proprio per accrescere l’”esercito” di linfociti. Secondo i ricercatori del Roswell Park Cancer Institute di Buffalo, negli Usa, cha hanno guidato la ricerca, un uso controllato della febbre, rinforzando il sistema immunitario, potrebbe aiutare il nostro organismo a guarire. Senza esagerare però, poiché il surriscaldamento di alcuni organi vitali come il fegato e il cervello, può causare danni anche permanenti.

6 novembre 2006
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us