Salute

L'infettivologo, se morsi da un topo subito al pronto soccorso

Roma, 11 lug. (AdnKronos Salute) - L'emergenza topi a Roma comporta inevitabili rischi per i cittadini, rappresentati in primis dalla possibilità "di essere attaccati e quindi morsi dall'animale, oppure di entrare in contatto con suoi liquidi biologici infetti (urine, feci). Nel caso ciò avvenga è necessario recarsi subito al Pronto soccorso". E' quanto consiglia all'Adnkronos Salute l'infettivologo Carlo Vittorio Resti, che interviene sull'allarme giunto in particolare da Tor Bella Monaca, dove oggi si è recata anche la sindaca di Roma, Virginia Raggi, promettendo immediato intervento.

I rischi sanitari legati alla presenza di topi per strada, accanto ai cassonetti strapieni di rifiuti o nelle vicinanze del fiume Tevere, "sono di vario tipo e dipendono dal tipo di animale - spiega Resti - se si tratta di piccoli topolini non dovrebbero essere pericolosi, ma nel caso di topi di fogna il discorso cambia: è molto ampia la gamma di infezioni che possono trasmettere attraverso il morso o i liquidi biologici. La più 'famosa' è la leptospirosi, che si manifesta con febbre alta e disturbi renali acuti".

L'esperto paragona il morso di uno di questi roditori "a quello di un cane, randagio, o al graffio di un gatto randagio. Per fortuna non esiste quasi più il pericolo legato alle pulci del topo, portatrici della peste".

In caso di morso o contatto con urine o feci "occorre comunque andare subito al Pronto soccorso - raccomanda - dove i medici provvederanno a eseguire la vaccinazione antitetanica, a medicare la ferita e ad avviare adeguata terapia antibiotica. Non si pensi che basta recarsi dal medico di famiglia: solo in ospedale è possibile ricevere adeguata assistenza sanitaria".

L'infettivologo ricorda che si tratta di "un problema di igiene e sanità pubblica di cui si devono occupare le Asl, incaricando le ditte appaltanti di una derattizzazione urgente, con l'obiettivo di ridurre il numero complessivo di topi".

11 luglio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us