L'equazione della malaria

Studiano di cicli del parassita della malaria, alcuni matematici pensavo di avere scoperto il segreto per combatterla.

200331012539_14
|

L'equazione della malaria
Studiano di cicli del parassita della malaria, alcuni matematici pensavo di avere scoperto il segreto per combatterla.

 

Immagine al microscopio elettronico ai falsi colori di alcuni merozoiti, lo stadio infettivo del parassita della malaria Plasmodium.
Immagine al microscopio elettronico ai falsi colori di alcuni merozoiti, lo stadio infettivo del parassita della malaria Plasmodium.

 

In un articolo pubblicato questa settimana sulla rivista scientifica ­­Proceeding of the national academy of sciences, alcuni matematici di Boston hanno proposto un programma che forse permetterà ai ricercatori di capire meglio il ciclo della malaria. Il protozoo che causa la malaria infatti va incontro, nella sua vita all'interno del corpo umano, a vari cicli di riproduzione e attacco degli organi colpiti, come i globuli rossi o il fegato. I cicli sono sincronizzati tra tutti i parassiti del corpo, ed è per questo che la febbre malarica si ripete con un periodo preciso (per esempio 48 ore).
Parassiti nel computer. Secondo Igor Rouzine e Ellis McKenzie, rispettivamente delle università Tuft e Harvard, la sincronizzazione è dovuta a una risposta immunitaria molto veloce; che potrebbe, secondo loro, uccidere tutti i parassiti se scatenata nel momento “sbagliato” (per i parassiti stessi). Con un modello matematico al computer, i ricercatori hanno controllato che quest'ipotesi potesse essere possibile. Il modello è riuscito a simulare i cicli dei parassiti, e predire i momenti più delicati per la sincronizzazione. Conoscendo le proteine coinvolte in questi momenti, i matematici pensano che sia possibile combattere la malaria con più efficacia.

(Notizia aggiornata al 10 marzo 2003)

 

10 marzo 2003