Salute

L'effetto delle mestruazioni sulle performance sportive non è quello che ci si aspettava

Nei giorni delle mestruazioni le atlete hanno tempi di reazione più rapidi e commettono meno errori sul campo, anche se non ne hanno percezione.

Con il ciclo mestruale le performance sportive peggiorano? Sembra essere così per il senso comune, e forse anche per le stesse atlete, che quando hanno le mestruazioni tendono a sentirsi meno in forma rispetto al resto del mese. Ma nella realtà le cose vanno diversamente: nei giorni di sanguinamento vero e proprio le donne che fanno sport commettono meno errori e hanno tempi di reazione più rapidi rispetto alle altri fasi del ciclo. Lo ha stabilito uno studio pubblicato su Neuropsychologia.

Lesioni più frequenti. La ricerca degli scienziati dell'University College London è stata mossa dalla necessità di capire come mai la percentuale di certi tipi di  infortuni (come quelli al legamento anteriore crociato) tra le atlete sia molto più alta rispetto a quella riportata da atleti maschi di pari livello. Una delle possibilità è che gli ormoni che regolano il ciclo mestruale abbiano effetto sulle abilità cognitive necessarie "in campo": «I cambiamenti nella cognizione spaziale potrebbero, in teoria, essere un fattore di rischio per le lesioni, specialmente negli sport frenetici che richiedono una accuratezza al millisecondo nelle interazioni con oggetti in movimento» spiega Flaminia Ronca, tra gli autori dello studio.

Risultati contrastanti. Finora però non ci sono state risposte scientifiche conclusive in questo senso, perché spesso la percezione delle atlete e i dati sperimentali conducono a diverse conclusioni. Per esempio le atlete si sentono spesso più goffe nei giorni intorno all'ovulazione, e percepiscono che le loro performance peggiorano nella seconda fase del ciclo mestruale, nei giorni cioè che precedono le mestruazioni. Al contrario, gli studi che provano a misurare questi effetti hanno osservato che la forza e la potenza delle atlete raggiungono un picco proprio attorno all'ovulazione, cioè il momento del ciclo in cui la donna è all'apice della fertilità.

Una questione biomeccanica? Un'altra possibilità è che i cambiamenti ormonali influenzino la solidità di tendini e legamenti, favorendo certi tipi di infortuni che più spesso colpiscono le donne, come appunto le rotture del legamento crociato anteriore del ginocchio. Ma le articolazioni instabili e allentate non spiegano altri tipi di infortuni, come gli affaticamenti muscolari o le commozioni cerebrali, comunque più frequenti tra le atlete femmine.

I test sulle performance. Per lo studio, gli scienziati hanno reclutato 241 partecipanti: 105 atlete con un normale ciclo mestruale, 96 atleti maschi e 47 atlete sotto contraccettivi ormonali.

Tutti hanno dovuto eseguire una batteria di test cognitivi a distanza di due settimane, che metteva alla prova alcune abilità cruciali negli sport di squadra in cui entra in gioco la coordinazione: la capacità di pensare e decidere rapidamente, i tempi di reazione, la capacità di processazione delle informazioni spaziali e quella di rimanere estremamente concentrati. 

Un risultato inaspettato. In generale, le atlete femmine non in terapia ormonale avevano performance peggiori alla fine della fase follicolare, nei giorni vicino all'ovulazione, e alla fine di quella luteale, cioè appena prima delle mestruazioni. Ma durante le mestruazioni, le loro performance cognitive hanno raggiunto il massimo livello, e questo nonostante le atlete si sentissero peggio e sospettassero un impatto negativo del ciclo sulla loro prestazione.

Sfatiamo un falso mito. «Il fatto sorprendente è che le prestazioni delle partecipanti erano migliori quando avevano il ciclo mestruale, il che mette in discussione ciò che le donne, e forse la società più in generale, credono riguardo alle loro capacità in questo particolare periodo del mese», ha spiegato Ronca al sito del Guardian. Il prossimo passo sarà esplorare più nel dettaglio l'effetto sullo sport dei contraccettivi ormonali, per capire se possano anche avere una funzione protettiva sul rischio lesioni da cui lo studio è partito.

24 giugno 2024 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us