Salute

Jogging estivo: come si adatta il corpo all'afa?

Che cosa succede all'organismo quando si esce a correre alle alte temperature estive? Ecco come fanno i professionisti della corsa a sopportarle, e le regole di buon senso per non strafare.

Correre anche quando fa molto caldo non è inusuale: molte gare di corsa si svolgono a temperature medie di 25 °C o più (per esempio in Kenya, in Etiopia e in Giappone). Per le categorie più a rischio, come anziani, bambini o donne in gravidanza, così come per i soggetti non allenati, rimane in generale un'attività sconsigliata. Tuttavia, con il dovuto allenamento e nelle giuste condizioni fisiche, e se si osservano alcuni accorgimenti di buon senso e si impara ad ascoltare il proprio corpo, si può sostenere una corsa anche a temperature superiori.

La nostra temperatura corporea ideale è di 37 °C: quando si corre a 30-35 °C, per evitare di surriscaldarsi, il corpo umano inizia a sudare, favorendo la dispersione di calore (ma anche di liquidi: da qui il rischio di disidratazione). I vasi sanguigni si dilatano per massimizzare l'afflusso di sangue in superficie, ed ecco perché quando siamo sottoposti a sforzo fisico d'estate diventiamo rossi e con le vene ben in vista.

Meno risorse. Di conseguenza, però, rimane meno sangue a disposizione per i muscoli e per il cuore. Correre alle alte temperature può favorire crampi muscolari e un senso di spossatezza che con un clima più mite non avvertiremmo. Fortunatamente il corpo umano è capace di adattarsi a temperature diverse, e con l'allenamento si finisce col perdere minori quantità di sali minerali attraverso il sudore e col diminuire le pulsazioni sotto sforzo.

Non improvvisare. Per tutti, le regole sono evitare le ore centrali del giorno - prediligendo, per esempio, la sera o il mattino presto - mantenere una corretta idratazione, avere un'andatura rilassata, indossare abiti traspiranti e anche avere pazienza: il corpo umano impiega fino a due settimane per adeguarsi a un cambio di temperature.

25 giugno 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Il racconto del decennio (1919-1929) che condusse un'Italia povera, ferita e delusa dalla Grande guerra nelle braccia di Mussolini. E ancora: distanziamento, lockdown, ristori... tutte le analogie fra la peste di ieri e il covid di oggi; come Anna Maria Luisa, l'ultima dei Medici, salvò i tesori artistici di Firenze; dalla preistoria in poi, l'impatto dell'uomo sull'ambiente e sul paesaggio.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello trattiene senza sforzo le informazioni importanti per sopravvivere. Qual è, allora, il segreto per ricordare? Inoltre: gli ultimi studi per preservare la biodiversità; la più grande galleria del vento d'Europa dove si testano treni, aerei, navi; a che punto sono i reattori che sfruttano la fusione nucleare.


ABBONATI A 29,90€

Litigare fa ammalare? In quale sport i gatti sarebbero imbattibili? Perché possiamo essere cattivi con gli altri? Sulla Luna ci sono nuvole? Queste e tante altre domande e risposte, curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, d'ora in poi tutti i mesi in edicola!

ABBONATI A 29,90€
Follow us