Salute

Intanto autorità sanitarie Onu e Usa accusano Paese di non condividere dati e campioni

Discorso del presidente alla nazione, sabato una giornata di 'caccia' porta a porta

Milano, 4 feb. (AdnKronos Salute) - Contro Zika il Brasile schiera soldati e statali. E' la guerra del presidente Dilma Rousseff alle zanzare responsabili della diffusione del virus, dichiarata in un messaggio televisivo alla nazione, rimbalzato sulla stampa internazionale. Il capo di Stato ha annunciato che sabato è prevista una giornata di mobilitazione nazionale, durante la quale migliaia di soldati e di dipendenti statali dovrebbero essere coinvolti in una vera e propria 'caccia' porta a porta alla Aedes aegypti, la zanzara nel mirino. La loro missione sarà infatti quella di sradicare gli insetti da eventuali 'nidi' in case e uffici.

Rousseff è determinata. "Insisto: dal momento che la scienza non ha ancora sviluppato un vaccino contro il virus Zika - ha affermato - l'unico metodo efficace che abbiamo per prevenire questa malattia è una battaglia vigorosa contro la zanzara" portatrice. E visto che "la maggior parte si riproduce nelle case della gente o in prossimità", la via da battere è andare a eliminare le larve lì dove si annidano. Per la lotta alla Aedes aegypti sono state stanziate ingenti risorse, ha aggiunto Rousseff nel suo discorso, perché questa è una battaglia che "non può essere persa. Tutti noi dobbiamo prendervi parte. Abbiamo bisogno dell'aiuto e della buona volontà" generali. "Collaborate, mobilitate la vostra famiglia e la vostra comunità", ha incitato il presidente.

Il timore per Zika è sostenuto dal possibile collegamento con lo sviluppo di microcefalia nei neonati. Il virus si sta diffondendo attraverso le Americhe e l'Organizzazione mondiale della sanità ha dichiarato l'emergenza per la salute pubblica globale proprio in virtù di questa eventuale correlazione. Il presidente brasiliano ha voluto mandare un "messaggio di conforto" alle mamme e alle future mamme: "Faremo di tutto, assolutamente tutto quello che è nella nostra portata, per proteggervi e per offrire un sostegno ai bambini affetti da microcefalia e alle loro famiglie", ha garantito.

Su un altro fronte, però, è già polemica. Le autorità sanitarie di Nazioni Unite e Usa, secondo quanto riporta la Bbc online, hanno separatamente puntato il dito contro il Brasile che non condividerebbe abbastanza campioni e dati necessari per determinare se il virus Zika è responsabile dell'aumento del numero di bambini nati con microcefalia. Quello che dicono è che la mancanza di informazioni sta intralciando gli sforzi per approdare a test diagnostici, farmaci e vaccini. I laboratori europei e statunitensi sostengono infatti di aver bisogno di campioni dei precedenti focolai per poter condurre una ricerca efficace sull'evoluzione del virus. Uno dei principali ostacoli sarebbe rappresentato dalla legge brasiliana, in base alla quale sarebbe tecnicamente illegale per i ricercatori e gli istituti del Paese distribuire materiale genetico, inclusi dunque i campioni di sangue contenenti Zika e altri virus.

4 febbraio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us