Salute

Influenza: in Italia come in Gb 'boom' di casi primaverili

Roma, 31 mar. (AdnKronos Salute) - Se in Inghilterra si stanno verificando i più violenti focolai di 'influenza primaverile' degli ultimi 5 anni, con un'incidenza quattro volte più alta della media, neanche l'Italia si sta lasciando la malattia stagionale alle spalle: gli ultimi dati Influnet (14-20 marzo) riportano un numero di casi stimati in una settimana di 288.000 (contro i 377 mila dell'ultimo picco), per un totale, dall'inizio della sorveglianza, di circa 4 milioni di italiani finiti a letto. "Non pochi rispetto all'anno scorso, quando abbiamo avuto una stagione più intensa", spiega Gianni Rezza, direttore del dipartimento Malattie infettive parassitarie e immunomediate dell'Istituto superiore di sanità (Iss).

Oltremanica le autorità sanitarie, dopo aver allertato la popolazione durante il periodo pasquale del rischio contagio, hanno reso noto che più di 320 persone sono state ricoverate in ospedale nelle ultime due settimane a causa di complicanze legate all'influenza, confermando che essa sta continuando a circolare nella comunità tardi nella stagione, con diversi indicatori rimanendo elevati. Da noi "non c'è stato un picco importante - spiega Rezza all'Adnkronos Salute - anzi da questo punto di vista era andata piuttosto bene. Poi però c'è stata una coda un po' più lunga rispetto allo scorso anno. Per cui alla fine abbiamo avuto comunque a oggi oltre 4 milioni di casi. Una stagione che sembrava essere di bassa intensità, con gli ultimi dati è diventata di media intensità".

Le temperature miti del nostro inverno "c'entrano fino a un certo punto: sono più importanti i comportamenti, e infatti in luoghi come Hong Kong c'è l'influenza tutto l'anno", dice Rezza. La situazione attuale è che "ci sono centinaia di casi in più di influenza 'primaverile', conseguenza della coda 'lunga' della stagione, rispetto allo scorso anno. Sono 3-4 settimane che siamo sopra alla curva dell'anno scorso, quando avevamo avuto invece un picco molto alto a febbraio".

Quanto ai virus circolanti, "c'è stato un predominio dei virus B (circa il doppio dei casi), ma la copertura offerta dai vaccini è stata buona".

31 marzo 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us