Salute

Influenza: FederAnziani, non boicottare vaccini o 'ecatombe' tra over 65

L'appello dell'associazione a media, figli e nipoti

Roma, 23 dic. (AdnKronos Salute) - "No al boicottaggio dei vaccini, perché il rischio è una vera e propria ecatombe per gli anziani". FederAnziani rivolge il suo appello ai media, ma anche ai figli, ai nipoti e a tutti coloro che hanno la possibilità di sensibilizzare l'anziano sull'importanza vitale del vaccino antinfluenzale e che spesso rischiano invece di avere un ruolo di freno.

"Non bisogna mai dimenticare - sottolinea il presidente di FederAnziani Roberto Messina - che le complicanze dell'influenza nel nostro Paese provocano ogni anno 8.000 decessi, in particolare tra gli over 65, e l'influenza è ancora oggi la terza causa di morte in Italia per patologia infettiva, preceduta solo da Aids e tubercolosi, come ci ricorda il ministero della Salute. Morti evitabili con una semplice precauzione: quella di vaccinarsi. Assistiamo con preoccupazione in queste settimane ad un pesante calo nelle vaccinazioni, denunciato dai medici di medicina generale della Fimmg che parlano di una flessione della copertura tra il 20 e il 40%".

"Si tratta - continua l'associazione - dell'accentuazione di un trend che ha caratterizzato anche gli ultimi anni, dove la copertura vaccinale contro l'influenza è scesa in 4 anni dal picco del 19,6% della stagione 2009-2010 al 15,6% del 2013-2014. La discesa è ancora più marcata per gli over 65, per i quali si è passati dal 65,6% di vaccinati nel 2009-2010 al 55,4% della stagione 2013-2014 (-10,2%). I dati dei Registri della Salute, diffusi proprio in questi giorni dal nostro Centro studi Sic, ci ricordano, infine, che solo il 7,5% esegue la vaccinazione antipneumococcica".

23 dicembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us