Speciale
Domande e Risposte
Salute

Influenza e raffreddore: meglio cambiare aria?

Aprire le finestre negli ambienti chiusi quando si hanno influenza e raffreddore abbassa la concentrazione dei virus nell'aria in pochi minuti.

Quando si è malati è meglio aprire le finestre per cambiare l'aria: si guarisce prima, e inoltre si riduce la possibilità di contagiare chi vive con noi e chi viene a trovarci. Secondo una ricerca del Virginia Tech di Blacksburg (Usa) fare entrare aria fresca negli ambienti chiusi abbassa la concentrazione dei microbi fino a rasentare lo zero dopo pochi minuti.

Focus D&R (Domande e Risposte)
Focus D&R (Domande e Risposte): la vostra personale cassetta delle curiosità per avere sempre la risposta pronta (e giusta!) a portata di mano. © Focus Domande e Risposte

Concentrazione del virus. Lo studio americano ha preso in esame 16 campioni di aria raccolti in uno studio medico, in diverse aree giochi per bambini e su tre voli aerei per quattro mesi. È emerso che particelle del virus dell'influenza erano presenti in metà dei campioni, nei quali la concentrazione media del virus era di 15.000 per metro cubo di aria.

Un solo starnuto, infatti, "spara" nell'ambiente fino a 40.000 micro-particelle di saliva a più di 160 km/h, con una gittata che raggiunge i 10 metri di distanza, mentre per un colpo di tosse sono circa 3.000 particelle a 80 km/h... Grazie a questi diffusori e acceleratori i virus potrebbero rimanere sospesi nell'aria degli ambienti chiusi per lungo tempo.

Ambienti infetti. Il livello dei microbi in sospensione è dunque più che sufficiente per fare ammalare anche chi transita velocemente dall'ambiente in cui è presente una persona infetta. Meglio cambiare l'aria spesso, perciò, appunto per abbassare la concentrazione di virus.

19 agosto 2020 Focus Domande e Risposte
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us