Salute

Infertilità maschile, Università di Padova sul podio della classifica mondiale studi

Carlo Foresta secondo fra i ricercatori

Roma, 14 lug. (AdnKronos Salute) - A Padova il primato dei centri di ricerca specializzati nello studio della fertilità maschile. La rivista 'Andrology' ha condotto una analisi bibliometrica che abbraccia 20 anni di letteratura scientifica nel settore dal 1995 al 2014. Nella comparazione emerge che l'Università di Padova è terza a livello mondiale, con ben 83 pubblicazioni scientifiche in merito, e Carlo Foresta, direttore del Centro regionale di crioconservazione dei gameti, si posiziona al secondo posto della classifica dei docenti più attivi in ambito scientifico con 69 articoli pubblicati. "Al primo posto quanto a studiosi c'è un ricercatore della Cleveland Clinic. Mentre come ateneo abbiamo superato centri del calibro di Harvard e dell'università della California", dice all'Adnkronos Salute il noto andrologo.

"Siamo compiaciuti di questo risultato - commenta lo stesso Foresta - raggiunto grazie a una attività trentennale del Centro che, in campo endocrinologico, andrologico e delle riproduzione, è stato autore di ricerche cliniche che hanno modificato la strategia di indagine e terapia della fertilità umana. Siamo stati tra i primi a individuare le cause genetiche dell’infertilità maschile; questo ha permesso di fare in modo attendibile una diagnosi di infertilità e, conseguentemente, di individuare i casi in cui è possibile effettuare la procreazione medicalmente assistita".

"Abbiamo scoperto la relazione tra papilloma virus, infertilità e abortività - prosegue Foresta - A livello internazionale l’applicazione di questo suggerimento è diventato infatti prassi clinica. Non solo. I nostri studi hanno dimostrato come nell’uomo l’attivazione della vitamina D avvenga nel testicolo, ed è diventata prassi clinica anche la determinazione di questa vitamina in tutti i soggetti infertili a rischio osteoporosi".

14 luglio 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us