Salute

Infarti, dieta mediterranea efficace quanto farmaci

I benefici di uno stile di vita sano, che includa il modello alimentare Patrimonio dell'Umanità, eguagliano e in certi casi superano quelli dei medicinali anti-colesterolo.

Quello di seguire uno stile di vita sano, con un'alimentazione che prediliga pesce, frutta e verdura ai cibi grassi e processati non può più essere considerato un semplice consiglio accessorio: per le persone a rischio di infarto, la dieta mediterranea è un'arma efficace tanto quanto le statine, tra i farmaci più prescritti per il controllo del colesterolo.

Mangiare sano, smettere di fumare e ritagliarsi tempo per una piacevole attività fisica può essere tanto efficace quanto iniziare una terapia farmacologica per ridurre i grassi "cattivi". È la conclusione di uno studio britannico pubblicato sulla rivista medica Prescriber.

Rivoluzione necessaria. L'80% delle malattie cardiovascolari, la prima causa di morte in Italia e nel Regno Unito, dove è stato condotto lo studio, dipende da abitudini modificabili del proprio stile di vita, e il passaggio a una dieta mediterranea, unitamente ad altre abitudini sane come non fumare e tenersi in movimento, dovrebbe essere caldeggiato da cardiologi e medici di famiglia al pari di una prescrizione farmaceutica.

Bonus accessori. Senza contare che un'attività fisica divertente e gratificante porta con sé altri benefici collaterali (come la riduzione dello stress e la socializzazione), ha raramente effetti collaterali e migliora durata e qualità della vita.

Confronto. Al contrario, continua lo studio, le statine non sono prive di effetti collaterali. E se è vero che in un caso su 40 prevengono la ricaduta di ictus e infarti, solo una quantità di pazienti variabile tra 1 su 50 e 1 su 200 (tra coloro che non hanno mai avuto eventi cardiovascolari) vive più a lungo grazie a questi farmaci.

Insomma, «ogni decisione sui trattamenti - concludono gli autori - dovrebbe guardare a un quadro più completo, incluso lo stile di vita. E incoraggiare i pazienti a prendere decisioni informate sulle alternative che hanno per proteggere la propria salute».

Leggi anche

8 settembre 2015 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us