Inaugurati i laboratori di ricerca sulle patologie neurodegenerative del San Raffaele a Roma

 

san_raffaele_roma

Sono stati inaugurati a Roma i nuovi laboratori di ricerca sulle malattie neurodegenerative dell’IRCCS San Raffaele Pisana – Roma. I tre laboratori  si aggiungono ai 12 già attivi e che impegneranno sui diversi percorsi di ricerca, complessivamente, 20 persone, tra professori, ricercatori e tirocinanti.

 

Si effettuerà ricerca preclinica e traslazionale sulla sclerosi multipla, l’Alzheimer, il Parkinson e le discinesie. Patologie di grande interesse e che hanno un elevato costo sociale con circa 50mila euro annui in media per paziente.

 

In Italia si stimano circa 800mila pazienti malati di Alzheimer, 260-300mila affetti da Parkinson e 110-120 mila persone affette da sclerosi multipla.

 

Tra gli obiettivi, l’identificazione di biomarcatori dei meccanismi neurodegenerativi e target terapeutici per la sclerosi multipla, e l’approfondimento della patogenesi del morbo di Parkinson e l’individuazione di trattamenti che  migliorino la qualità della vita anche definendo terapie personalizzate.

 

I nuovi laboratori di ricerca sulle patologie neurodegenerative daranno vita alla Piattaforma Biotech 4.0, un nuovo strumento finanziato dal Ministero dello Sviluppo Economico, con 36 milioni di euro, che avrà come mission principale quella di erogare servizi unendo il mondo della ricerca italiana con le industrie del farmaco e biotech. 

17 Luglio 2019