Salute

In ferie denti trascurati e più rischi gengive in fiamme, occhio al menu

D'Alessio, promosse 'insalatone' ma no a cibi e bevande acide a fine pasto

Roma, 16 ago. (AdnKronos Salute) - Denti più trascurati durante le vacanze estive. L'attenzione alla forma fisica, spesso più accentuata in questa stagione, non contempla l'igiene orale, meno agevole per chi sta lontano da casa o quando si trascorrono intere giornate all'aria aperta. "Il riposo estivo è sicuramente benefico per l'intero organismo e permette di ricaricare le batterie. Ma è anche un momento in cui le infezioni orali, a causa del caldo, possono aumentare. E 'abbandonare' le buone abitudini di igiene orale, come succede frequentemente, non aiuta", spiega all'AdnKronos Salute Raoul D'Alessio, docente di ortognatodonzia all'università Cattolica di Roma.

A peggiorare il quadro anche "il maggior consumo di bibite zuccherate e gelati, spesso fuori dai pasti e lontani dallo spazzolino. E questo significa anche più rischio di carie", aggiunge D'Alessio che consiglia, prima di partire per le ferie, di passare dal proprio dentista in modo da controllare "eventuali infiammazioni e correre ai ripari".

Le bevande acide, inoltre, possono facilitare episodi di una poco piacevole sensibilità dentale: "Può essere utile usare un dentifricio rigenerativo dei cristalli dello smalto - suggerisce l'esperto - ma è fondamentale non dimenticare, oltre allo spazzolino (meglio con setole morbide in presenza di sensibilità), il filo interdentale per pulire gli spazi tra i denti dove possono annidarsi le carie più subdole e 'cattive'. Mentre chi porta protesi o apparecchi ortodontici non deve dimenticare di mettere in valigia gli strumenti necessari per l'igiene, scovolini, fili speciali e cera di protezione ortodontica", consiglia D'Alessio.

Ma quando lavarsi i denti è difficile, nelle giornate all'aria aperta, le scelte a tavola possono fare la differenza, ricorda D'Alessio. I cibi, infatti, possono essere cariogeni (dolci, alimenti acidi), anticariogeni, che favoriscono 'batteri buoni' in grado di contrastare l'insorgenza della carie (formaggi stagionati, frutta secca), oppure cariostatici, ovvero neutri, come carne, uova, verdure. "Quando non si può usare lo spazzolino è meglio scegliere alimenti che non favoriscono la carie", prosegue lo specialista.

"In ogni caso - precisa - anche semplicemente sciacquare la bocca con acqua dopo aver mangiato è un gesto utile, così come terminare il pasto con una mela o meglio ancora con un finocchio, alimenti che aiutano a pulire i denti. Pranzare con una buona insalata, anche con l'uovo sodo, è per esempio un'ottima scelta".

Tra i rischi estivi per i denti, però, ci sono anche gli incidenti legati alle attività fisiche all'aria aperta, più frequenti sia per i grandi che per i bambini. "Nel caso in cui un dente si rompa o si scheggi - suggerisce l'esperto - è importante conservarlo subito in una bustina con un po' di saliva, oppure con del latte.

L'elemento deve rimanere in un ambiente liquido in grado di conservare integralmente i principi dentali che permetteranno di aprire i tuboli presenti sullo smalto, necessario nel processo di autoriparazione".

"Subito dopo bisogna recarsi da un dentista che penserà a fissare il pezzettino in modo che si ripari. Se invece un dente per un violento colpo esce dalla sua sede - puntualizza D'Alessio - va pulito e poi rimesso con decisione, premendolo per due minuti, in modo che i tessuti lo riaccolgano. Anche in questo caso, però, bisogna recarsi al più presto da un dentista". Se infine a rompersi o a staccarsi è un dente da latte "non si deve fare nulla, né conservare l'eventuale pezzettino né reinserire il dente, perché in questo caso si potrebbero creare danni al dente permanente in formazione" .

16 agosto 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us