Salute

In arrivo booklet sui nuovi dispositivi intrauterini 'metti e dimentica'

Appello Sigo, contro i falsi miti organizzare corsi ad hoc nelle scuole

Milano, 20 ott. (AdnKronos Salute) - Le 'bufale' sul sesso corrono online. Più di una giovane italiana su 5, oltre il 20% delle 20-30enni, ha appreso su Internet informazioni sbagliate sulla sfera intima, le tecniche contraccettive e i loro effetti. "La Rete è il luogo dove nascono e crescono falsi miti molto diffusi anche tra le non giovanissime", denuncia Paolo Scollo, presidente della Società italiana di ginecologia e ostetricia, in base ai risultati di un'indagine presentata al 90esimo Congresso nazionale Sigo, in corso a Milano con la partecipazione di oltre 2.500 specialisti. "Il 2% delle ragazze crede addirittura che esista un legame tra il numero di scarpe e le dimensioni del pene - riporta l'esperto - E per il 4% un bagno caldo dopo un rapporto non protetto può rappresentare un'alternativa alla pillola del giorno dopo" per evitare gravidanze indesiderate.

L'indagine è stata condotta in 12 Paesi su circa 5.900 donne dai 20 ai 30 anni, di cui 500 italiane. Emerge che il 37% delle giovani connazionali vuole più informazioni su benessere e salute sotto le lenzuola, e che una su 2 desidera saperne di più su tutti i metodi contraccettivi disponibili. "Le giovani donne non hanno ancora una corretta cultura sulla sessualità - afferma Scollo - Sei su 10 ritengono sia normale provare dolore durante i rapporti sessuali; il 56% non conosce la posizione esatta della vagina, e per il 5% il coito interrotto può essere un valido modo per prevenire una gravidanza indesiderata".

Dati "francamente preoccupanti - osserva l'esperto - soprattutto perché riferiti a donne, non ad adolescenti alle prese con i cambiamenti fisici e le prime esperienze sotto le lenzuola. Dobbiamo investire sulla formazione delle nuove generazioni e attivare al più presto nelle scuole medie inferiori e superiori corsi specifici su questi temi. Offriamo alle Istituzioni la totale disponibilità".

Dal meeting meneghino, dedicato a nutrizione e stili di vita in linea con Expo 2015 che ha dato il suo patrocinio all'evento, emerge una crescente attenzione ai contraccettivi di ultima generazione. "Il 44% delle italiane vuole cambiare quello che sta utilizzando - riferisce Valeria Dubini, consigliere nazionale Sigo - Innanzitutto c'è voglia di maggiore protezione contro le gravidanze indesiderate, poi si cerca un metodo che azzeri i possibili rischi di assunzione o utilizzo e che liberi dalla routine contraccettiva".

In particolare, i ginecologi segnalano anche per l'Italia "il grande successo di 'Jaydess', il sistema intrauterino smart più piccolo al mondo, già campione di vendite negli Usa". Il metodo "ha un'efficacia di oltre il 99% per 3 anni ed è un sistema 'fit and forget', cioè metti e dimentica - sottolinea Dubini - Una volta inserito in utero la donna non ha più preoccupazioni.

Non interferisce con i rapporti sessuali, anzi ne favorisce la spontaneità". Quando si decide di interrompere l'utilizzo di un sistema intrauterino, questo "viene rimosso dal ginecologo con una semplice procedura, un immediato ritorno alla fertilità e la possibilità fin da subito di incorrere in una gravidanza. L'87% delle italiane ha mostrato interesse per questi metodi", aggiunge l'esperta.

Per Emilio Arisi, presidente della Società di medicina italiana della contraccezione (Smic), "nel nostro Paese sui sistemi intrauterini esistono ancora troppi falsi miti. Una donna su 5 pensa che non siano adatti per chi non ha mai avuto un figlio, il 24% che possano compromettere la fertilità femminile, il 12% che provochino un aumento di peso". Invece "i dispositivi di ultima generazione non presentano queste controindicazioni", assicura. "Solo nel 15% dei casi la contraccezione a lunga azione viene consigliata a una donna - dice Dubini - E il 58% delle giovani italiane ammette di non aver mai sentito parlare di sistemi fit and forget". Per aggiornarle la Sigo ha realizzato il booklet 'Tutto quello che devi sapere sulla contraccezione fit and forget'. Sarà distribuito nei prossimi mesi negli ambulatori di ginecologia e nei consultori. Continua inoltre sul web il progetto 'Scegli Tu' (www.sceglitu.it), con esperti a disposizione 7 giorni su 7 per rispondere a dubbi e domande 'in rosa'.

20 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us