Salute

Il vaccino per il morbillo ha salvato 20 milioni di persone in 16 anni

Un'analisi statunitense ci ricorda, in numeri, la vitale importanza dell'immunizzazione. Ma per l'eradicazione totale c'è ancora molto da fare.

Dall'inizio del millennio ad oggi, le vaccinazioni contro il morbillo hanno salvato 20,4 milioni di vite: a testimoniare, cifre alla mano, l'importanza assoluta dell'immunizzazione contro questa malattia - i cui effetti vanno ben al di là di uno sfogo cutaneo - è un'analisi dei Centri per la prevenzione e il controllo delle malattie (CDC) americani.

conto ancora salato. Nel 2000, morivano di morbillo 550 mila persone ogni anno. Nel 2016, i decessi sono stati 90 mila: un numero ancora troppo alto, ma i progressi sono stati enormi, e dovuti a un programma di eradicazione globale supportato dall'OMS.

Le frecce rosse indicano rispettivamente i casi attuali di decessi per morbillo (in basso) e quelli che avremmo senza il vaccino (in alto). Nella fascia intermedia stanno le vite salvate. © CDC

Una scelta salvavita. Per dimostrare gli effetti della vaccinazione, i CDC hanno calcolato il numero di vittime odierne dell'infezione, e di quelle che ci sarebbero state senza la massiccia campagna vaccinale messa in campo dall'OMS. Senza l'immunizzazione contro il morbillo, nel 2000 la conta annuale di morti per la malattia sarebbe stata di 1,3 milioni di persone. Nel 2016, senza il programma vaccinale, le vittime sarebbero arrivate a oltre 1,5 milioni all'anno. In totale, secondo le stime dei ricercatori, le vite salvate sono state 20,4 milioni.

Epidemia. Nel 2016 le Americhe sono state dichiarate libere dal morbillo (salvo che per i casi di importazione). Quest'anno, in Italia, si sono registrati invece 4.775 casi di cui 4 decessi (dati dell'Epicentro dell'Istituto superiore di sanità aggiornati al 29 ottobre 2017). L'88% dei pazienti contagiati non era vaccinato, e il 6% aveva ricevuto soltanto una dose su due del vaccino.

7 novembre 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us