Salute

Il progetto faraonico di mappare l'intero sistema immunitario umano

Lo Human Immunome Project punta a generare il più completo database sul sistema immunitario: (anche) per prepararci alla prossima pandemia.

La pandemia di covid ha ribadito l'importanza del sistema immunitario nel proteggerci dalle malattie, nel determinare come reagiamo a un'infezione e in che misura rispondiamo a farmaci e vaccini. Soprattutto, ha chiarito che il sistema immunitario è tanto fondamentale quanto ancora poco conosciuto.

Per questo c'è fermento attorno all'iniziativa di realizzare la mappa più completa e inclusiva mai ottenuta del sistema immunitario umano. Lo Human Immunome Project è un progetto decennale che punta a fornire una visione completa della risposta immunitaria di ogni singolo individuo. Nel 2024 inizierà la raccolta dati.

A che cosa servirà? Gli scienziati sono convinti che una migliore comprensione del sistema immunitario umano potrebbe cambiare il corso delle prossime pandemie. Un esempio? Il vaccino contro l'epatite B è uno dei maggiori successi dell'immunologia, e fornisce decenni di protezione dal virus che colpisce il fegato. Tuttavia, nel 10% delle persone che lo ricevono non funziona: studi recenti hanno dimostrato che alcune caratteristiche del sistema immunitario, dalla concentrazione di certe proteine all'abbondanza di alcuni geni, decidono la risposta a questo vaccino e ne condizionano l'efficacia.

Anche altri fattori come età, genere, etnia di provenienza e persino il background socioeconomico possono influire sulle caratteristiche immunitarie e influenzare la risposta ad altri vaccini o ai farmaci, alle malattie, la predisposizione ad allergie, a patologie autoimmuni e a condizioni come cancro, Alzheimer e problemi cardiovascolari.

Una fotografia quasi impossibile. Il progetto si preannuncia monumentale. Il nostro sistema immunitario è un complesso di organi, cellule, proteine e processi biologici. E gli scienziati dello Human Immunome Project, guidati da Hans Keirstead, scienziato specializzato in ricerca sulle cellule staminali e principale responsabile del progetto, hanno l'obiettivo di catturare l'intera diversità immunitaria umana: raccoglieranno dati in circa 300 strutture in ogni continente, ciascuna delle quali potrà supportare l'accesso di circa 10.000 persone di ogni età, dai neonati ai centenari, e in ogni condizione di salute.

I volontari dovranno sottoporsi a esami medici periodici e fornire una dettagliata storia clinica. I medici misureranno variabili come l'abbondanza di certe cellule immunitarie, l'attività genetica o la concentrazione di particolari molecole centrali per il metabolismo.

Agire in anticipo. Si parla di circa duemila miliardi di informazioni totali. Che saranno rese pubblicamente disponibili in un database accessibile a tutti e processate con l'aiuto dell'Intelligenza Artificiale. L'obiettivo è costruire un modello predittivo che sappia indicare in che modo un individuo - in base al suo profilo immunologico, alla sua età e ad altre informazioni di base - risponderà a un patogeno o a una terapia; o che possa produrre un quadro preciso della salute pubblica di una determinata popolazione e della sua vulnerabilità a determinate patologie.

Se funzionasse, significherebbe ridurre i costi dell'assistenza sanitaria, focalizzandosi sulla prevenzione.

8 gennaio 2024 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us