Salute

Il cerotto che ascolta i rumori corporei

Quelli intestinali, sì, ma anche il battito cardiaco, lo scorrere del sangue, la voce e i sussurri: il rilevatore di vibrazioni potrà monitorare i pazienti o attivare interfacce uomo-computer.

Silenzio, il cerotto vi ascolta: un nuovo tatuaggio elettronico sensibile alle vibrazioni si è dimostrato capace di monitorare anche i più flebili rumori del corpo umano, inclusi battito cardiaco, contrazioni muscolari, movimenti gastrointestinali e frasi bisbigliate.

Una seconda pelle. Il dispositivo realizzato da Howard Liu e dai colleghi dell'Università dell'Illinois a Urbana-Champaign consiste in un guscio di silicone largo 2 cm che contiene una serie di sensori tra due elettrodi. Si attacca alla pelle ed è flessibile come un cerotto o un trasferello, ma diversamente da questi è in grado di captare ogni vibrazione compresa tra gli 0.5 e i 550 Hertz.

sempre allerta. Applicato sul petto di 8 pazienti di una clinica cardiologica dell'Arizona ha rilevato ogni minimo mormorio del cuore, confermato da successivi elettrocardiogrammi. Potrebbe monitorare impianti come i pacemaker o rilevare rapidamente anomalie nello scorrere del sangue: in un secondo esperimento è stato in grado di percepire l'alterazione nel flusso sanguigno generato da un coagulo volontariamente introdotto in un modello di cuore umano.

Parla, ti ascolto. Poiché il nuovo cerotto percepisce le vibrazioni, potrebbe essere sfruttato per captare i comandi vocali impartiti in contesti con forte rumore di fondo, o da persone con una voce flebile. Permetterà di fornire comandi vocali a droni, protesi e interfacce: per ora il tatuaggio elettronico applicato sul collo di alcuni volontari ha permesso di giocare a Pac-Man guardando lo schermo e istruendo a voce "l'omino" protagonista.

18 novembre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Il racconto del decennio (1919-1929) che condusse un'Italia povera, ferita e delusa dalla Grande guerra nelle braccia di Mussolini. E ancora: distanziamento, lockdown, ristori... tutte le analogie fra la peste di ieri e il covid di oggi; come Anna Maria Luisa, l'ultima dei Medici, salvò i tesori artistici di Firenze; dalla preistoria in poi, l'impatto dell'uomo sull'ambiente e sul paesaggio.

ABBONATI A 29,90€

Il cervello trattiene senza sforzo le informazioni importanti per sopravvivere. Qual è, allora, il segreto per ricordare? Inoltre: gli ultimi studi per preservare la biodiversità; la più grande galleria del vento d'Europa dove si testano treni, aerei, navi; a che punto sono i reattori che sfruttano la fusione nucleare.


ABBONATI A 29,90€

Litigare fa ammalare? In quale sport i gatti sarebbero imbattibili? Perché possiamo essere cattivi con gli altri? Sulla Luna ci sono nuvole? Queste e tante altre domande e risposte, curiose e divertenti, sul nuovo numero di Focus D&R, d'ora in poi tutti i mesi in edicola!

ABBONATI A 29,90€
Follow us