Salute

Il business delle industrie farmaceutiche in una mappa

Quale posto occupa l'Italia nel florido mercato delle industrie farmaceutiche?

Gli italiani sono sempre stati grandi consumatori di medicinali, ed è risaputo che quello dei farmaci è un business molto florido. Quali sono i Paesi che ne esportano di più? Quale posto occupa l'Italia nella classifica mondiale delle industrie farmaceutiche?

Il sito HowMuch.net ha preso i dati del 2016 e realizzato una mappa che visualizza il peso di ogni stato in base all'esportazione di farmaci. Se ne deduce, a colpo d'occhio, che è l'Europa a fare da padrona, quasi incontrastata.

Germania, über alles. A esportare più di tutti è la Germania, seguita da Svizzera e Belgio. Complessivamente è l'intera Europa però a passarsela bene: copre quasi l'80% dell'esportazione (fabbisogno mondiale), mentre America centrale, Sud America, Africa e Oceania sono all'1,8% del totale.

L'Africa è il caso più stupefacente: è il continente che esporta meno di tutti (0,2%), nonostante abbia il 15% della popolazione mondiale e abbia estremo bisogno di farmaci, al momento (quasi) tutti importati.

L'Italia è il settimo paese europeo nell'esportazione di farmaci. La sede europea dell'agenzia del farmaco avrebbe dovuto essere nel nostro Paese, ma alla fine si è deciso di collocarla ad Amsterdam. © Shutterstock

L'Italia. Il nostro Paese, con 16,6 milardi di dollari di fatturato legato all'export di medicinali, è al settimo posto in Europa e all'ottavo nel mondo se consideriamo anche gli Stati Uniti (al quinto posto).

Dopo l'Italia, ci sono Olanda (Amsterdam si è appena aggiudicata la sede dell'Ema, Agenzia europea del farmaco, "soffiandola" per un lancio di monetina a Milano) e Spagna.

In futuro le cose dovrebbero mantenersi stabili, ma ci si aspetta un balzo in avanti di Sudafrica ed Egitto, due nazioni che si prevede apriranno la strada dello sviluppo farmaceutico in Africa.

11 dicembre 2017 Giuliana Rotondi
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Oggi il presidente ucraino Zelensky, ieri l'imperatore Claudio, la contessa-guerriera Caterina Sforza, il sindacalista Lech Walesa, il sovrano Giorgio VI... Tutti leader per caso (o per forza) che le circostanze hanno spinto a mettersi in gioco per cambiare il corso della Storia. E ancora: nella Urbino di Federico da Montefeltro, un grande protagonista del Rinascimento; 30 anni fa, la morte di Giovanni Falcone a Capaci; lo scandalo Watergate che costrinse il presidente Nixon alle dimissioni; i misteri, mai risolti, attorno all'omicidio di Giovanni Borgia.

ABBONATI A 29,90€

Il mare è vita eppure lo stiamo sfruttando e inquinando rischiando il collasso dell’ecosistema globale. Per salvarlo dobbiamo intervenire. Come? Inoltre: perché è difficile prendere decisioni; esiste l'archivio globale dei volti; come interagire con complottisti e negazionisti; perché i traumi di guerra sono psicologicamente pesanti.

ABBONATI A 31,90€
Follow us