Salute

I sogni a colori della radioterapia

Un uomo australiano curato per un tumore ha riportato per la prima volta sogni non in bianco e nero durante il trattamento: ma a che cosa è dovuto questo fenomeno?

Un uomo abituato a sognare in bianco e nero ha sperimentato i primi sogni a colori durante alcuni cicli di radioterapia per curare un tumore all'occhio.

Le notti del paziente, un 59enne australiano, erano sempre state popolate da immagini in scala di grigi, forse perché l'uomo era cresciuto in un periodo in cui la TV a colori non era ancora diffusa. Quando però ha dovuto sottoporsi a radioterapia nelle parti frontale e posteriore del cervello, per trattare una forma curabile di tumore all'occhio, ha iniziato a raccontare una serie di sogni a colori vivaci (come alcune scene di pesca o gli incontri con ex fidanzate), che si sono protratti fino a poco dopo il termine del trattamento.

Il caso è stato descritto sulla rivista scientifica Sleep Medicine. Secondo Michael McKay, l'oncologo che ha curato l'uomo al North Coast Cancer Institute nel Nuovo Galles del Sud (Australia), due sono le possibili spiegazioni.

Interferenze. La prima è che le radiazioni della terapia alterino provvisoriamente l'attività elettrica del cervello, provocando come "effetto collaterale" i sogni colorati. Casi di questo tipo non sono totalmente nuovi in letteratura: le persone esposte alle conseguenze del disastro di Chernobyl avevano riportato per qualche tempo sia un'attività elettrica cerebrale anomala, sia - in un terzo dei casi - sogni inconsueti. E anche gli allucinogeni, che alterano l'attività elettrica del cervello, provocano una percezione alterata dei colori.

Ipotesi plausibile. Il 59enne non è stato sottoposto ad elettroencefalogramma, quindi l'alterazione si può solo supporre. Ma se così fosse stato, le radiazioni avrebbero probabilmente avuto il potere di modificare l'esperienza onirica. Le testimonianze di esperienze simili purtroppo scarseggiano, perché spesso i pazienti di questo tipo hanno prognosi peggiori, e le caratteristiche della loro fase REM passano in secondo piano.

Sonni disturbati. La seconda, più banale spiegazione è che la radioterapia abbia causato più frequenti risvegli interrompendo il sonno del paziente, e facilitando il ricordo dei sogni più strani.

9 maggio 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Albert Einstein amava la vita, la fisica e odiava le regole. Osteggiato in patria e osannato nel mondo, vinse molte battaglie personali e scientifiche. A cento anni dal Nobel, il ritratto del più
grande genio del Novecento che ha rivoluzionato le leggi del tempo e dello spazio. E ancora: la storia di Beppe Fenoglio, tra scrittura e Resistenza; l'impresa di Champollion, che 200 anni fa decodificò la stele di Rosetta e svelò i segreti degli antichi Egizi; contro il dolore, la fatica, la noia: le droghe naturali più usate nel corso dei secoli.

ABBONATI A 29,90€

Il sonno è indispensabile per rigenerare corpo e mente. Ma perché le nostre notti sono sempre più disturbate? E a che cosa servono i sogni? La scienza risponde. E ancora: pregi e difetti della carne, alimento la cui produzione ha un grande impatto sul Pianeta; l'inquinamento e le controindicazioni dell’energia alternativa per gli aerei; perché ballare fa bene (anche) al cervello. 

ABBONATI A 31,90€
Follow us