Salute

I polmoni artificiali che entrano in uno zaino

Due dispositivi testati con successo su animali consentiranno a pazienti con insufficienza polmonare di liberarsi dagli ingombranti respiratori da ospedale e alzarsi finalmente dal letto.

I pazienti con grave insufficienza respiratoria dipendono da scambiatori di gas che ossigenano il loro sangue liberandolo dall'anidride carbonica: dispositivi ingombranti che li costringono a lungo in un letto d'ospedale.

Ora due diversi modelli di polmoni artificiali portatili, uno dei quali abbastanza piccolo da entrare in uno zaino, stanno dando risultati incoraggianti nella sperimentazione su animali.

I pazienti con insufficienza polmonare hanno spesso anche cuori debilitati, che vanno aiutati a pompare il sangue. William Federspiel e i colleghi dell'Università di Pittsburgh hanno realizzato una macchina contenente una pompa e uno scambiatore di gas, abbastanza compatta da permettere di camminare, e connessa al sistema cardiocircolatorio del paziente attraverso un piccolo tubo sul collo.

Valido sostituto. Il dispositivo ha ossigenato il sangue di 4 pecore per sei ore, e dopo la pubblicazione dei primi risultati, ha mantenuto in vita un ovino per 5 giorni.

Altri polmoni artificiali allo studio della Canergie Mellon University di Pittsburgh, pensati per i pazienti con cuori funzionanti, si connettono direttamente alle arterie del malato con tubi sul petto, e uno scambiatore legato al corpo. Testati su tre pecore, le hanno mantenute in vita per due settimane di fila.

Prospettive. Entrambe le macchine hanno ancora bisogno di bombole di ossigeno per funzionare, ma si sta lavorando anche a modelli che sfruttino l'aria all'interno di una stanza e non richiedano cilindri di scorta. Future sperimentazioni stabiliranno se i dispositivi possano funzionare anche sull'uomo. In quel caso potrebbero offrire una migliore qualità di vita ai pazienti in attesa di trapianto di polmone, che rimane in ogni caso la migliore opzione per questo tipo di problema.

23 marzo 2017 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us