Salute

I Neandertaliani contagiati dalle nostre malattie

A contribuire alla loro estinzione potrebbero essere stati i virus portati dai nostri antenati dall'Africa.

Tante ipotesi sono state fatte su che cosa abbia portato alla scomparsa dei nostri cugini Neandertaliani, circa 40mila anni fa. Secondo uno studio appena uscito, a farli progressivamente estinguere potrebbero essere state le malattie che noi stessi, cioè Homo sapiens, portammo dall’Africa migrando nei territori degli uomini degli uomini di Neandertal. Infezioni come la tubercolosi, l’herpes, il verme solitario, l’ulcera sarebbero stati uno dei fattori che, minando progressivamente la loro salute, avrebbe contribuito a farli sparire.

Antiche malattie. Gli autori dello studio basano la loro ipotesi su scoperti recenti riguardo all’origine e alla datazione di diverse malattie avvenute con lo studio dei genomi degli agenti infettivi che li provocano. Fino a non molto tempo fa, si riteneva che questi mali avessero cominciato a diffondersi con l’inizio dell’agricoltura, 8mila anni fa, quando gli uomini iniziarono a vivere in comunità e a stretto contatto con gli animali, condizioni che facilitavano la trasmissione di virus e batteri.

Ma di recente la datazione è stata anticipata di decine di migliaia o addirittura milioni di anni. Helicobacter pylori, per esempio, il batterio che causa l’ulcera, infettò i primi ominidi in Africa almeno 88mila anni fa, ma in Europa è arrivato 52 mila anni fa, dunque circa 10mila anni prima che gli uomini di Neandertal si estinguessero.

Un altro candidato tra le possibili malattie che potrebbero essere state fatali per la sorte dei Neandertaliani è l’Herpes simplex 2, il virus che causa l’herpes genitale, che con tutta probabilità può essere stato trasmesso negli incontri sessuali - ormai dimostrati – tra “noi” e “loro”.


Piccole epidemie. “Per la popolazione neandertaliana dell’Eurasia, adattata alle malattie infettive tipiche di quell’area geografica, l’esposizione a nuovi patogeni portati dall’Africa può essere stata catastrofica” ha detto Charlotte Houldcroft dell’Università di Cambridge, autrice dello studio. Le epidemie portate in Europa da Homo sapiens non andrebbero però immaginate come quelle catastrofiche portate nel Nuovo Mondo dai conquistadores, che decimarono intere popolazioni nel continente americano. Dato che i Neandertaliani vivevano in piccole tribù di 15-30 cacciatori-raccoglitori, è più probabile che a soccombere siano state via via diverse tribù. E che, poco alla volta tutta la popolazione, indebolita sempre più da queste malattie croniche, si sia estinta.

14 aprile 2016 Chiara Palmerini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us