I loghi dei cibi, se mostrassero le Calorie

Se vedessi quanto calorico è il cibo che stai per mangiare, lo acquisteresti lo stesso? La provocazione di alcuni designer su Instagram. Dove va a finire la ciccia che perdiamo?

cokepataketchhambbuenonutellaredbullbeercaramellepringlesgelatomagnumoreosachsneakvodkaApprofondimenti
coke

I loghi veicolano messaggi potenti e diretti, che rimangono impressi a lungo. Che cosa accadrebbe se i marchi dei prodotti che mangiamo sparissero, per far posto all'indicazione sulle loro Calorie (chilocalorie -Kcal - usate per indicare l'apporto energetico medio di un alimento)? L'account Instagram Calorie Brands sostituisce ai nomi dei cibi più grassi il loro apporto calorico, in un messaggio diretto e provocatorio (a tratti, ai limiti dell'ansiogeno). Ma senza voler fare terrorismo psicologico in fatto di cibo, vedere nero su bianco che cosa realmente stiamo ingerendo fa comunque un certo effetto.

pata

Il fabbisogno calorico giornaliero per un adulto normopeso, sui 30-39 anni e con uno stile di vita mediamente sedentario è compreso tra le 1950 (per le donne) e le 2500 Kcal (per gli uomini). In alcuni casi, una media porzione di cibi spazzatura "spazza" via gran parte dell'apporto calorico consentito. 10 cose da sapere sul "junk food"

ketch

E anche il condimento fa la sua parte. Ma se sapessimo quante calorie contiene ciascuno di questi cibi o snack, li sceglieremmo ugualmente? Guarda anche 10 famosi loghi "influenzati" dai loro prodotti e I messaggi nascosti nei loghi più celebri

hamb

In questo modo, possiamo calcolare quanto dobbiamo bruciare per rientrare di un pasto piuttosto calorico. O semplicemente, con un approccio più rilassato, regolarci bilanciando con cibi più sani. Quanti km fai con un cheeseburger?

bueno

nutella

redbull

beer

caramelle

pringles

gelato

magnum

oreo

sach

sneak

vodka

I loghi veicolano messaggi potenti e diretti, che rimangono impressi a lungo. Che cosa accadrebbe se i marchi dei prodotti che mangiamo sparissero, per far posto all'indicazione sulle loro Calorie (chilocalorie -Kcal - usate per indicare l'apporto energetico medio di un alimento)? L'account Instagram Calorie Brands sostituisce ai nomi dei cibi più grassi il loro apporto calorico, in un messaggio diretto e provocatorio (a tratti, ai limiti dell'ansiogeno). Ma senza voler fare terrorismo psicologico in fatto di cibo, vedere nero su bianco che cosa realmente stiamo ingerendo fa comunque un certo effetto.