Salute

Giornata mondiale senza tabacco 2023: meno fumo, più cibo

Il 31 maggio è la Giornata mondiale senza tabacco, istituita dall'Oms. Il tema dell'edizione 2023 è "Abbiamo bisogno di cibo, non di tabacco".

"Abbiamo bisogno di cibo, non di tabacco". È questo lo slogan per l'edizione 2023 della Giornata mondiale senza tabacco (WNTD), che ogni anno ricorre il 31 maggio per ricordare i danni del fumo sulla salute umana e del Pianeta. Quest'anno l'OMS denuncia il tabacco come una della principali cause dell'aumento della fame nel mondo, esortando i governi a smettere di sovvenzionare l'industria del tabacco e sostenere, invece, colture alternative e più sostenibili per combattere la crisi alimentare globale e sfamare milioni di persone.

La coltivazione di tabacco e la fame nel mondo. Coltivare tabacco, sottolinea l'OMS, richiede un uso massiccio di pesticidi e fertilizzanti che contribuiscono al degrado e alla fertilità del suolo che ha una capacità inferiore per la coltivazione di altre colture ad uso alimentare. Inoltre, rispetto ad altre attività agricole come la coltivazione del mais e il pascolo del bestiame, la coltivazione del tabacco ha un impatto molto più distruttivo sugli ecosistemi poiché i terreni coltivati a tabacco sono più inclini alla desertificazione

la salute della terra. I dati parlano chiaro: più di 300 milioni di persone in tutto il mondo si trovano ad affrontare una grave insicurezza alimentare a causa delle guerre, del riscaldamento globale e delle conseguenze economiche post pandemia da CoVID-19. Eppure, più di 3 milioni di ettari di terreno in più di 120 Paesi sono utilizzati per coltivare tabacco, anche in quelli in cui le persone muoiono di fame. «Il tabacco è responsabile di 8 milioni di morti all'anno, eppure i governi di tutto il mondo spendono milioni per sostenere le piantagioni di tabacco. Scegliendo di coltivare cibo invece del tabacco, diamo priorità alla salute, preserviamo gli ecosistemi e rafforziamo la sicurezza alimentare per tutti», afferma Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'OMS.

Emergenza tabacco: i numeri nel mondo
  • 8 milioni di morti all'anno a causa del fumo di tabacco
  • 349 milioni di persone in stato di insicurezza alimentare
  • 1 milione di bambini lavorano nelle piantagioni di tabacco e non ricevono istruzione
  • 124 Paesi coltivano tabacco
  • 3,2 milioni di ettari di terra fertile sono convertiti ogni anno per coltivare tabacco anziché cibo
  • 200.000 ettari all'anno: la deforestazione per la coltivazione del tabacco

Il nuovo rapporto dell'OMS, "Coltiva cibo, non tabacco!" evidenzia i mali della coltivazione del tabacco e i vantaggi del passaggio a colture alimentari più sostenibili per gli agricoltori, le comunità, le economie e l'ambiente, denunciando anche l'industria del tabacco per aver intrappolato gli agricoltori in un circolo vizioso di debiti ed esagerando i benefici economici della coltivazione del tabacco.

I bambini nelle piantagioni. Non solo: coltivare tabacco causa malattie agli stessi agricoltori, e si calcola che più di 1 milione di bambini lavorino nelle piantagioni di tabacco non potendo frequentare la scuola e ricevere un'istruzione. «Il tabacco non è solo un'enorme minaccia per l'insicurezza alimentare, ma per la salute in generale, compresa la salute dei coltivatori di tabacco.

Gli agricoltori sono esposti a pesticidi chimici, fumo di tabacco e tanta nicotina quanta ne si trova in 50 sigarette, causando tumori, malattie polmonari croniche, malattie cardiache e avvelenamento da nicotina», ha affermato Ruediger Krech, direttore della promozione della salute presso l'OMS.

Asia, Sud America e Africa. La coltivazione del tabacco sta diventando davvero un problema globale: le compagnie del tabacco sono concentrate in Asia e Sud America, ma gli ultimi dati mostrano che si stanno espandendo in Africa dove, dal 2005, c'è stato un aumento di quasi il 20% dei terreni coltivati a tabacco. Per questo, l'OMS, l'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura e il Programma alimentare mondiale sostengono l'iniziativa Tobacco Free Farms che fornirà aiuto a più di 5000 agricoltori in Kenya e Zambia per coltivare colture alimentari sostenibili al posto del tabacco.

Insomma, il messaggio della Giornata mondiale senza tabacco 2023 è ancora una volta impegnativo ma molto chiaro: la terra sfruttata per coltivare il tabacco potrebbe invece essere utilizzata per raggiungere l'Obiettivo di Sviluppo Sostenibile 2 delle Nazioni Unite: fame zero.

31 maggio 2023 Fabrizia Sacchetti
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us