Le immagini più nitide dei gemelli nel pancione

Il video incredibilmente nitido di una coppia di feti realizzato grazie a una nuova tecnica di imaging a risonanza magnetica.

pancione

Vi è mai capitato di osservare l'ecografia di un'amica, una sorella o una partner in dolce attesa, e non riuscire a distinguere i particolari anatomici del nascituro? Questo problema non si è verificato con le immagini dei feti che state per vedere, tratte dal sito del settimanale NewScientist. I due gemelli rannicchiati nell'utero materno sono stati ripresi con una nitidezza e una definizione mai raggiunta finora, grazie a una tecnica di imaging a risonanza magnetica chiamata "cinematic-MRI".

Mentre le risonanze magnetiche tradizionali catturano dettagli di piccole porzioni del corpo, questa tecnica permette di immortalare più snapshot di ciascuna porzione, per poi "cucirli" fino a formare un video. In questo modo un soggetto in movimento come un feto può essere visualizzato con incredibile precisione. La cinematic MRI è stata sperimentata con successo da Marisa Taylor-Clarke della Robert Steiner MR Unit, presso l'Imperial College London.

«Spesso i video prenatali sono molto processati e richiedono un lungo lavoro di ricostruzione al computer. Queste invece sono immagini naturali che si acquisiscono immediatamente» ha spiegato Taylor-Clarke. La ricercatrice ha utilizzato la tecnica per studiare la sindrome da trasfusione gemello-gemello, o sindrome da trasfusione feto-fetale, una malattia della placenta e possibile complicazione delle gravidanze gemellari che comporta connessioni sanguigne tra i due feti e uno scambio iniquo di sangue da un bambino "donatore" a un bambino "ricevente". Lo sviluppo dei due nascituri, in questo caso, è differente, e il ricevente cresce molto più del fratello: una circostanza che può risultare fatale per uno o entrambi i feti, ma che in alcuni casi può essere risolta bloccando i vasi sanguigni condivisi.

Video: reportage dal pancione, dal concepimento alla nascita (guarda)

Un emozionante diario fotografico dei nove mesi della gravidanza

La cinematic-MRI aiuterà i ricercatori a raccogliere maggiori informazioni sulla sindrome studiata: non si conoscono ancora infatti con sufficiente chiarezza le ripercussioni che il differente afflusso di sangue può comportare sui nascituri. Ma immagini chiare come queste risulteranno preziose anche per studiare lo sviluppo nell'utero di gemelli sani: in futuro i referti delle ecografie del pancione potrebbero risultare ancora più emozionanti.

Guarda anche le immagini di un feto con il pollice alzato

14 Giugno 2012 | Elisabetta Intini