Salute

Furono gli scoiattoli a trasmetterci la lebbra?

In Inghilterra durante il Medioevo scoiattoli e umani vennero entrambi infettati dal batterio della lebbra: quale specie contagiò l'altra e come ci può aiutare ora questa scoperta?

Uno studio condotto da due università svizzere e pubblicato su Current Biology ha dimostrato che in Inghilterra in epoca medievale il batterio della lebbra era diffuso tra gli scoiattoli comuni (Sciurus vulgaris): la ricerca ha in particolare rilevato che i ceppi batterici ritrovati negli scoiattoli medievali erano strettamente legati a quelli isolati in alcuni scheletri di persone vissute nella stessa regione. Ciò che non è ancora chiaro è se siano stati gli animali a infettare gli umani o viceversa.

Pellicce e animali da compagnia. La zoonosi, se ci fu, venne favorita dai numerosi contatti tra scoiattoli e umani: oltre al commercio di pellicce – molto richieste dai membri dell'alta società e, in particolare nell'XI e XII secolo, dalle famiglie reali inglesi – gli scoiattoli venivano spesso tenuti come animali da compagnia a corte e nei monasteri femminili.

Analisi genetiche. Per arrivare alle loro conclusioni i ricercatori hanno studiato i resti di 25 umani e 12 scoiattoli ritrovati in due diversi siti archeologici della città di Winchester, nel sud dell'Inghilterra. I resti umani sono stati estratti da un ex lazzaretto, mentre quelli degli animali dal negozio di uno scuoiatore: «Abbiamo condotto le analisi genetiche sulle minuscole ossa delle zampe degli scoiattoli, che pesavano appena 20 o 30 milligrammi ognuna: non proprio una grossa quantità di materiale», sottolinea Christian Urban, uno dei coordinatori della ricerca.

Mani con lebbra
Nel 2023 sono stati registrati nel mondo oltre 174.000 casi di lebbra, con un +23,8% rispetto al 2022, in particolare nel sud-est asiatico, in Africa e nelle Americhe. © NikomMaelao Production | Shutterstock

Lo studio, dopo aver ricostruito quattro genomi del batterio della lebbra (Mycobacterium leprae) ritrovati in scoiattoli e umani, ha scoperto che tutti appartenevano a un singolo ramo dell'albero genealogico del M. leprae, a dimostrazione del fatto che all'epoca l'infezione circolava tra umani e animali.

Guardare al passato per predire il futuro. I risultati, sottolineano gli studiosi, sono di particolare importanza per predire l'andamento della lebbra in futuro: «Solo un confronto diretto tra i ceppi che infettavano gli animali e gli umani dell'epoca ci può aiutare a ricostruire i potenziali eventi di contagio e a studiare il futuro delle zoonosi», spiega Verena Schünemann, una dei coordinatori della ricerca. La chiave per comprendere come mai la lebbra non sia ancora stata eradicata nonostante i numerosi tentativi potrebbe dunque essere proprio guardare ai serbatoi animali.

13 giugno 2024 Chiara Guzzonato
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us