Salute

Fumo: Ue, diminuiscono fumatori, in Europa 26% e in Italia 21%

Bruxelles, 29 mag. (AdnKronos Salute) - Diminuiscono i fumatori in Europa e l'Italia è uno dei Paesi Ue in cui si fuma di meno. Rispetto al 2012, nell'Unione europea il numero di persone che fumano è sceso di 2 punti percentuali, dal 28% al 26%. E in Italia sono il 21% della popolazione, sopra i Paesi più virtuosi, Svezia (11%) e Finlandia (19%), ma decisamente dietro rispetto ai fumatori più incalliti, Grecia (38%) e Bulgaria (35%). E' quanto emerge dai dati diffusi dall'Eurobarometro a due giorni dalla Giornata mondiale senza tabacco, che si celebra domenica 31 maggio. Ma l'età media in cui i cittadini europei iniziano a fumare rimane invariata a 17,6 anni.

La fascia d'età in cui si è registrato il calo maggiore dell'uso del tabacco (4 punti percentuali) è quella dei giovani dai 15 ai 24 anni (25% contro 29%). Per quanto riguarda i tentativi di smettere, la maggior parte dei fumatori ha tentato di abbandonare il tabacco (59%), e di questi il 19% ci ha provato negli ultimi 12 mesi.

Inoltre, secondo il Rapporto il 12% dei cittadini europei ha provato le sigarette elettroniche, rispetto al 7% nel 2012. Il 67% ha provato a usarle per ridurre il consumo di sigarette o per smettere di fumare. Ma soltanto il 14% degli utilizzatori di sigarette elettroniche è stato capace di smettere di fumare, "il che indica che non sono particolarmente efficaci in tal senso", si sottolinea nell'indagine.

Per Vytenis Andriukaitis, commissario per la Salute dell'Esecutivo di Bruxelles, "dalle cifre emerge che la lotta contro il tabacco non è ancora vinta, in particolare tra i giovani. Non è accettabile che i cittadini europei continuino ad essere attirati dal fumo quando sono ancora adolescenti. Uno degli obiettivi centrali della direttiva sui prodotti del tabacco consiste nell'assicurare che questi prodotti pericolosi non esercitino un'indebita attrattiva sui giovani".

L'esposizione al fumo di tabacco nei bar e nei ristoranti continua a calare. Soltanto il 12% degli intervistati afferma di essere stato esposto al fumo di tabacco in ristoranti nell'ultimo anno, con un calo rispetto al 14% del 2012, e il 25% in bar e mescite, in discesa dal 28%. Inoltre, il 73% dei lavoratori in Europa non è mai esposto al fumo negli interni del luogo di lavoro o lo è solo raramente.

Il 70% dei cittadini europei è favorevole a migliorare la tracciabilità dei prodotti del tabacco per ridurre il traffico illecito, anche se questo farebbe aumentare il prezzo dei prodotti del tabacco. Per quanto riguarda il pericolo percepito, i livelli di catrame e di nicotina sono considerati l'indicatore massimo del livello di nocività (32%), seguiti dagli additivi (12%). E la percentuale delle persone interrogate che ritengono dannose le sigarette elettroniche è passata dal 27% al 52% in 2 anni.

29 maggio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us