Salute

I danni genetici del fumo in cifre

In media si genera una mutazione del DNA di una cellula polmonare ogni 50 sigarette fumate. Ma gli effetti potenzialmente cancerogeni si estendono anche ad altri organi, come fegato e vescica.

Che il fumo fosse collegato all'insorgenza di diversi tipi di tumore - 17, per la precisione - era noto da tempo, ma l'entità dei danni molecolari inflitti dalle sigarette al DNA umano non era mai stata quantificata con precisione.

Fino ad oggi: confrontando il DNA dei tumori di 2500 fumatori e 1000 non fumatori, i ricercatori del Los Alamos National Laboratory (New Mexico, Usa) sono riusciti a contare quante mutazioni genetiche causate da questa abitudine si accumulano, nei fumatori, nel corso della vita.

La conta dei danni. Le cifre pubblicate su Science fanno spavento: si parla di una media di una mutazione genetica a cellula polmonare ogni 50 sigarette fumate; e chi fuma un pacchetto da 20 per un anno, accumula 150 mutazioni a cellula polmonare, 97 per ogni cellula della laringe, 39 per quelle della faringe, 18 per ogni cellula della vescica e 6 per quelle del fegato (sì, i danni sono estesi anche ben oltre le vie respiratorie).

Roulette russa. In via teorica, ogni mutazione del DNA può potenzialmente innescare mutazioni a cascata che possono portare alla formazione di cellule cancerogene, ma non è detto che questo avvenga. La probabilità che ogni mutazione legata al fumo ha di causare tumori non è nota, così come non si sa quali siano le alterazioni più pericolose e maligne.

Ci sono infatti fumatori che non sviluppano il cancro, nonostante le migliaia di modificazioni genetiche accumulate, ma col tempo le probabilità di essere colpiti da un tumore aumentano.

Non è troppo tardi. Gli autori dello studio sperano che il loro lavoro getti nuova luce sui danni del fumo passivo o di terza mano, così come sulla necessità di smettere a prescindere dall'età: cessando di fumare le alterazioni non scompaiono, ma neppure se ne accumulano di nuove. Studi scientifici dimostrano che smettendo entro la mezza età, si possono evitare tutti i rischi "extra" di morti correlate al fumo che si avrebbero continuando.

7 novembre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us