Piante: sono la cura per 4 miliardi di persone

Secondo gli ultimi dati dell'Organizzazione mondiale della sanità, nel mondo 4 miliardi di persone  si curano con medicinali fitoterapici che si ottengono dalle piante. 

fitoterapiapiante
La fitoterapia, cioè la cura per mezzo di piante (dal greco phyton) e therapeia), è utilizzata dall'80% della popolazione mondiale. | Shutterstock

I dati rilasciati dall'Organizzazione mondiale della sanità (OMS) parlano chiaro: circa 4 miliardi di persone si curano con la fitoterapia, ovvero con medicinali a base di sostanze estratte dalle piante. In pratica, l’80% della popolazione mondiale se ne serve, se non in forma esclusiva, per lo meno come opzione terapeutica principale.

 

La farmacia della natura. D'altra parte, la natura è ricchissima di principi attivi, molti dei quali attendono solo di essere scoperti, caratterizzati e usati. Cortecce, radici, foglie, semi, fiori e frutti di migliaia di piante, chiamate officinali, contengono infatti sostanze che, se correttamente estratte, lavorate e somministrate, esplicano il loro potere terapeutico nei confronti di molti disturbi. In tutto il mondo, oltre 35 mila specie vegetali sono utilizzate a scopo medico. Ne esistono però altre 420mila su cui si hanno conoscenze limitate.

 

Focus Extra, medicine alternative, fitoterapia
Tutto quello che la scienza può dirci sulle cure non convenzionali sul nuovo Focus Extra (n. 81 - Gennaio 2019) in edicola. |

Tecniche controllate. Oggi i farmaci fitoterapici si ottengono con tecniche controllate che garantiscono concentrazioni costanti di principio attivo e sono presenti nelle principali farmacopee. Non solo. Traendo ispirazione dalle piante, l’industria farmaceutica ha isolato e caratterizzato migliaia di molecole, riuscendo poi a ottenerle in laboratorio e a farne medicine. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, il principio attivo del 25% dei farmaci di sintesi in commercio deriva da piante.

 

Scienza botanica. Di prodotti fitoterapici, che non devono essere confusi con quelli omeopatici o di erboristeria, si parla in maniera approfondita sul nuovo Focus Extra in edicola dedicato alle medicine non convenzionali - dalla pranoterapia ai massaggi, dall'agopuntura alla cristalloterapia - alle quali più del 20% degli italiani si affida almeno ogni tanto. Cure alternative alle quali, se ci si affida con leggerezza, possono essere inutili, o addirittura nocive per la salute. Perché la scienza parla chiaro: in medicina, ciò che non funziona può anche fare male.

 

14 dicembre 2018 | Focus Extra