Salute

Fecondazione: liste attesa centri pubblici, da 18 mesi Sicilia a 0 Toscana

L'indagine, i tempi aumentano man mano che si scende verso Sud

Roma, 6 ott. (AdnKronos Salute) - Tempi di attesa per accedere alla fecondazione assistita nei centri pubblici specializzati italiani: più si scende lungo lo stivale e più si allungano. Si va dai 18 mesi in Sicilia (anche se è necessario solo un mese di attesa per una prima visita ginecologica per infertilità) all'accesso rapido della Toscana, fino alla Calabria, dove entrambe le liste sono bloccate. I dati, anticipati dall'Adnkronos Salute, saranno presentati a Sabaudia (Lt), in occasione della nona edizione de 'Le Giornate di Andrologia e Medicina della Riproduzione', in programma giovedì 8 e venerdì 9 ottobre, ed emergono da un'indagine condotta all'interno dei principali centri di sterilità pubblici in Italia.

A condurre il lavoro, studenti della Facoltà di Medicina dell'Università La Sapienza di Roma, coordinati da Rocco Rago, presidente del congresso e direttore del rinnovato centro di sterilità dell'ospedale Sandro Pertini di Roma. Obiettivo, avere un'idea realistica dell'attuale livello di assistenza e soprattutto dei tempi di accesso per l'esecuzione di una tecnica di Pma di II livello, la cosiddetta Fivet o Icsi, nel nostro Paese.

Ebbene al Nord, la media per macroregione è di circa 3 mesi di attesa per la prima visita e di 5 mesi per l'esecuzione di una tecnica di Pma. I tempi più brevi si riscontrano nella virtuosa Val D'Aosta, con i suoi 2 mesi per accedere alla prima visita e nessuna attesa per le tecniche di Pma. Sempre al Nord, tra i tempi più lunghi quelli del Veneto con 15 mesi di attesa e la Liguria con 12. Al Centro, l'offerta più rapida è in Umbria (1 mese per la prima visita nell'unico centro pubblico presente e 6 mesi per le tecniche di Pma di II livello). Regione virtuosa la Toscana, con i suoi 3 mesi di attesa media per la prima visita e ben 2 centri su 3 con nessuna lista d'attesa per accedere alle tecniche di Pma.

Una disamina a parte merita invece il Lazio: innanzitutto, non tutti i centri pubblici presenti nel Registro Pma dell'Istituto superiore di sanità effettuano tecniche di II livello e questo influenza i risultati dell'indagine. A ogni buon conto, è emerso (a venire contattati telefonicamente sono stati i centri di prenotazione unica) che i tempi medi d'attesa per il Lazio sono di 1 mese per ottenere una prima visita ginecologica e di 10 mesi per poter invece accedere alle tecniche di Pma di II livello.

Spicca per eccellenza, nel Lazio, proprio il rinnovato centro di sterilità dell'ospedale romano Sandro Pertini, i cui tempi di attesa per accedere alle tecniche di Pma di II livello sono pari a zero.

Fra le Regioni virtuose anche Emilia Romagna (3 mesi per la prima visita, 3 mesi per accedere concretamente alle tecniche), mentre a sopresa in Friuli occorrono 3 mesi per la prima visita e ben un anno per provare concretamente ad avere un bimbo con la Fivet. In Basilicata si attendono 2-3 mesi nel primo caso e 5 nel secondo; nelle Marche un mese per le prime visite e 8 per accedere alle tecniche di II livello. In Abruzzo rispettivamente 2 e 7 mesi, in Campania 4 e 12, in Lombardia 3 e oltre 8 mesi.

6 ottobre 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us