Salute

Farmaci: seconda vita per l'aspirina, potrebbe aiutare contro depressione

Studio dell'Università di Cambridge su 4.500 bambini seguiti fino alla maggiore età

Roma, 12 mag. (AdnKronos Salute) - Un'aspirina per contrastare la depressione. Lo suggerisce uno studio dell'Università di Cambridge pubblicato su 'Jama Psychiatry'. Secondo i ricercatori è possibile curare il 'male oscuro' con farmaci anti-infiammatori non steroidei, come l'acido acetilsalicilico e l'ibuprofene, fornendo così un'alternativa più 'soft' ai pazienti rispetto alle terapie con antidepressivi. Il punto di partenza dello studio è la presenza di depressione nei soggetti con elevati livelli di infiammazione a lungo termine.

Gli scienziati - riporta il 'Daily Mail' - hanno arruolato per la loro ricerca 4.500 bambini nati a Bristol negli anni '90. Hanno prelevato campioni di sangue quando i ragazzi avevano 9 anni per controllare i livelli d'infiammazione con il test dell' interleuchina-6, una proteina che viene rilasciata dall'organismo in risposta ad un'infezione. I ragazzi sono stati seguiti nei nove anni successivi (fino a 18 anni) per verificare se c'è erano stati episodi di depressione. Ebbene, chi aveva alti livelli d'infiammazione a nove anni una volta raggiunta la maggiore età avevano il doppio di possibilità di sviluppare una depressione.

Secondo Golam Khandaker, il neuroscienziato autore dello studio, "il nostro sistema immunitario si comporta come un termostato: ha valori bassi per la maggior parte del tempo, ma si alza quando c'è un'infezione. Poi però - sottolinea - in alcune persone il termostato è sempre impostato leggermente più in alto comportandosi come se fosse in atto una infezione persistente di basso livello. Queste persone - conclude - sembrano essere a più alto rischio di sviluppare la depressione".

12 maggio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Tre colpi, una manciata di secondi e JFK, il presidente americano più carismatico e popolare disempre finiva di vivere. A 60 anni di distanza, restano ancora senza risposta molte domande sudinamica, movente e mandanti del brutale assassinio. Su questo numero, la cronaca di cosa accadde quel 22 novembre 1963 a Dallas e la ricostruzione delle indagini che seguirono. E ancora: nei campi di concentramento italiani, incubo di ebrei e dissidenti; la vita scandalosa di Colette, la scrittrice più amata di Francia; quello che resta della Roma medievale.

ABBONATI A 29,90€

La caduta di un asteroide 66 milioni di anni fa cambiò per sempre gli equilibri della Terra. Ecco le ultime scoperte che sono iniziate in Italia... E ancora: a che cosa ci serve ridere; come fanno a essere indistruttibili i congegni che "raccontano" gli incidenti aerei; come sarebbe la nostra società se anche noi andassimo in letargo nei periodi freddi; tutti i segreti del fegato, l'organo che lavora in silenzio nel nostro corpo è una sofisticata fabbrica chimica.

ABBONATI A 31,90€
Follow us