Salute

Farmaci: Gb, boom di 'buyers club' per comprarli su Facebook

Conseguenza dei forti tagli ai finanziamenti del sistema sanitario pubblico

Roma, 19 set. (AdnKronos Salute) - Malati e famiglie disperati alle quali vengono negati trattamenti farmacologici a causa dei tagli alla sanità, che rischiano ancora di più la propria salute attraverso l'acquisto e l'auto-somministrazione di medicinali provenienti da Paesi esteri, acquistati persino sui social network. E' quanto sta accadendo nel Regno Unito, secondo quanto denuncia l'Independent online.

I pazienti si riuniscono ad esempio in gruppi detti 'Buyers Club' (cioè per 'compratori') su Facebook, attraverso i quali si mettono in contatto con farmacisti in India o in Australia, stringono accordi economici vantaggiosi e si fanno poi spedire le pillole per posta, con tutti i rischi che ne derivano.

Si tratta infatti di terapie molto delicate: un numero crescente di pazienti britannici si rivolge alla Rete per procurarsi cure contro l'epatite C, l'Hiv e alcune forme di cancro. Una situazione che mostra in tutta la sua crudezza la crisi del sistema sanitario nazionale d'Oltremanica, molto simile a quello italiano. Parag Jain, farmacista di Bull Pharmachem in India, ha raccontato di spedire "farmaci a circa 70-80 pazienti al mese nel Regno Unito. Penso che le persone stiano optando per questa scelta perché possiamo produrre copie generiche al 2-3% del costo dei farmaci di marca originale".

Jacintha Sivarajah, responsabile Medical Affairs della Association of the British Pharmaceutical Industry, avverte che si tratta di un nuovo fenomeno che provoca "profonda preoccupazione" e mette la salute dei pazienti a rischio.

"Anche se non conosciamo le cifre esatte - dice - abbiamo sentito dire che sempre più pazienti ricorrono a punti vendita non verificati online e a 'Buyers Club'. L'agenzia di regolamentazione Mhra lavora duramente per garantire che i medicinali siano monitorati. Con l'acquisto al di fuori del sistema ufficiale, ci si espone al pericolo di inefficacia, ma anche di effetti collaterali pure gravi".

19 settembre 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us