Salute

Farmaci: Facebook meglio di Ssn, risolve intoppo per cura a bimba diabetica

Denuncia Diabete Italia, lettera a ministro Salute e Parlamento contro burocrazia su 'ricette rosse'

Roma, 4 dic. (AdnKronos Salute) - Una richiesta urgente di intervento al ministro della Salute e al Parlamento, affinché sanino una situazione ad alto rischio relativamente alla fornitura di farmaci vitali e salvavita sul territorio nazionale. Ad avanzarla Diabete Italia, dopo un fatto accaduto la scorsa settimana a Milano. La mamma di una bambina con diabete, nel capoluogo lombardo con la figlia, aveva dimenticato a Pordenone l'insulina. Rivoltasi alla rete delle associazioni di tutela e assistenza alle persone con diabete della città, era riuscita a ottenere prontamente, da un ospedale cittadino, la 'ricetta rossa' del Servizio sanitario nazionale per farsi consegnare in farmacia il farmaco vitale per la bambina. Ma le norme e la burocrazia si sono messe di traverso.

La famiglia, infatti, non risiede in Lombardia: non ha quindi diritto alla consegna gratuita del farmaco cui ha diritto. Può solo acquistarlo a proprie spese. Sbalordita e sdegnata, la signora si è rivolta al gruppo di mamme con bambini diabetici su Facebook, trovando immediatamente solidarietà e soprattutto l'insulina per la figlia. Morale: in Italia Facebook è più efficiente del servizio sanitario nazionale.

Appresa la notizia, Salvatore Caputo, presidente di Diabete Italia, organizzazione che raccoglie le associazioni di volontariato delle persone con diabete, dei diabetologi e degli operatori professionali, ha inviato al ministro e agli organi parlamentari la richiesta di introdurre nella legge di Stabilità 2015 meccanismi idonei a garantire che l'erogabilità dei farmaci a carico del Servizio sanitario nazionale sia sempre assicurata a prescindere dal territorio di residenza dell'assistito e dalla competenza territoriale del medico che li prescriva.

"In una società come la nostra, in cui la mobilità sul territorio nazionale è una circostanza quotidiana per milioni di persone, fra cui anche molti malati cronici - si legge nella lettera, firmata anche da Gianluigi Curioni presidente di Agd Italia (Associazioni italiane giovani con diabete), cui la mamma di Pordenone aderisce - è inaccettabile che i costi di un farmaco siano a carico degli assistiti, qualora essi si trovino temporaneamente al di fuori della Regione di appartenenza. Riteniamo che, nel rispetto dell'attuale riparto di competenze tra Stato e Regioni in materia sanitaria, previsto dalla Costituzione, sia necessario introdurre una norma che garantisca la concreta ed effettiva rimborsabilità a carico del Ssn, su tutto il territorio italiano, dei farmaci prescritti con la cosiddetta 'ricetta rossa'".

"Questo è purtroppo l'ennesimo caso di incresciosa burocrazia che il federalismo sanitario ha creato nel nostro Paese. Tutto è andato a buon fine grazie ai social network, che tuttavia non possono né devono sostituirsi al sistema delle tutele sociali in un Paese che si definisce civile", ha commentato Egidio Archero, presidente di Fand (Associazione italiana diabetici).

4 dicembre 2014 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Settant’anni fa agli italiani arrivò un regalo inaspettato: la televisione. Quell’apparecchio – che pochi potevano comprare e quindi si vedeva tutti insieme – portò con sè altri doni: una lingua in comune, l’intrattenimento garantito, le informazioni da tutto il mondo. Una vera rivoluzione culturale e sociale di cui la Rai fu indiscussa protagonista. E ancora: i primi passi della Nato; i gemelli nel mito e nella società; la vita travagliata, e la morte misteriosa, di Andrea Palladio; quando, come e perché è nato il razzismo; la routine di bellezza delle antiche romane.

ABBONATI A 29,90€

I gemelli digitali della Terra serviranno a simularne il futuro indicando gli interventi più adatti per prevenirne i rischi ambientali. E ancora, le due facce dell’aggressività nella storia dell’evoluzione umana; com’è la vita di una persona che soffre di balbuzie; tutti gli strumenti che usiamo per ascoltare le invisibili onde gravitazionali che vengono dall’alba dell’universo; le pillole intelligenti" che dispensano farmaci e monitorano la salute del corpo.

ABBONATI A 31,90€
Follow us