Salute

Fare bambini senza ovuli potrebbe essere possibile

In un (lontano) futuro, le cellule uovo potrebbero non essere più gli unici interlocutori degli spermatozoi durante la fertilizzazione: lo dimostra uno studio inglese, ancora molto teorico.

Embrioni ottenuti da cellule della pelle, anziché da ovuli? Chiariamolo subito: è uno scenario improbabile. Ma forse non impossibile. In futuro, le cellule uovo potrebbero non essere le uniche in grado di generare la vita in unione con gli spermatozoi. È quanto suggerisce uno studio appena pubblicato su Nature Communications.

La sfida. I ricercatori dell'Università di Bath, Inghilterra, sono riusciti a ottenere una cucciolata di topi sani con una tecnica che aggira le canoniche fasi del concepimento. Sono partiti da ovuli di topo non fertilizzati che hanno trasformato in pseudo-embrioni con l'aiuto di un mix di sostanze chimiche.

Questi falsi embrioni hanno iniziato a svilupparsi come se fossero stati fertilizzati, ma dividendosi per partenogenesi, con una gestione del DNA analoga a quella di cellule non sessuali, come quelle della pelle. Se l'inserimento di spermatozoi negli pseudo-embrioni avesse dato origine ad embrioni sani, lo stesso risultato si sarebbe potuto ipoteticamente ottenere anche usando cellule diverse dai gameti femminili, come quelle della pelle.

Tecnicamente possibile. Questa era l'ipotesi che, almeno per metà, è risultata esatta: iniettando spermatozoi nei finti embrioni, si sono ottenuti embrioni a tutti gli effetti, che trasferiti in una femmina di topo hanno dato vita, in un caso su quattro, a una cucciolata di topi sani. I roditori figli, al momento giusto, sono apparsi in gradi di avere cuccioli a loro volta.

Una piccola rivoluzione. Lo studio, per ora indirizzato solamente a capire gli esatti meccanismi di fusione degli spermatozoi con la cellula uovo, dimostra che la normale fertilizzazione non è l'unico modo in cui i gameti maschili possono arrivare a produrre i tessuti necessari a un organismo vivente.

Scenari teorici. Le potenzialità della ricerca sono molteplici e per ora puramente speculative. In futuro si potrebbero forse ottenere embrioni sani usando spermatozoi e cellule comuni - non necessariamente ovuli, una possibilità per le coppie infertili o omosessuali. Più realisticamente, la tecnica potrebbe servire a preservare specie animali a rischio, offrendo un modo alternativo per creare embrioni di animali rari.

15 settembre 2016 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us