Salute

Famiglia e ambiente causano l'autismo?

Novità sull'autismo: una ricerca sembra legare la malattia anche ad alcune sostanze presenti nei diserbanti. E in più alcuni parenti dei pazienti mostrano comportamenti e anomalie associate...

Famiglia e ambiente causano l'autismo?
Novità sull'autismo: una ricerca sembra legare la malattia anche ad alcune sostanze presenti nei diserbanti. E in più alcuni parenti dei pazienti mostrano comportamenti e anomalie associate all'autismo, pur non essendo malati.

Un bambino autistico alle prese con un test di riconoscimento e reazione alle espressioni facciali. Gli autistici, infatti, hanno difficoltà a riconoscere il linguaggio del corpo e le emozioni degli altri.
Un bambino autistico alle prese con un test di riconoscimento e reazione alle espressioni facciali. Gli autistici, infatti, hanno difficoltà a riconoscere il linguaggio del corpo e le emozioni degli altri.

L'impiego di un tipo di insetticida potrebbe facilitare l'insorgenza dell'autismo. Gli organofosfati, sostanze che negli Stati Uniti sono usate come pesticidi, potrebbero infatti alterare l'attività della paraoxonasi, un enzima responsabile di alcune funzioni nervose.
È Antonio Persico dell'Università di Roma ad avanzare questa ipotesi: nei suoi studi ha notato che le variazioni genetiche connesse con l'insorgenza dell'autismo non sono uniformemente diffuse: sono presenti negli Stati Uniti, per esempio, ma non in Italia. Dunque certi fattori ambientali - ecco la conclusione di Persico - potrebbero funzionare da detonatore nell'origine di questa malattia.
Insetticidi che fanno male al cervello. Sembrerebbe infatti che una delle funzioni della paraoxonasi sia quella di rendere innocue le sostanze contenute negli insetticidi diffusi nelle case americane. Gli autistici americani impiegherebbero dunque la maggior parte della loro paraoxonasi per difendersi da queste sostanze chimiche, lasciandone soltanto piccole dosi per svolgere il loro compito principale, cioè quello di salvaguardare lo sviluppo nel cervello.
Ambiente e famiglia. In questi giorni sono state pubblicate altre due ricerche che sottolineano inoltre come alcune peculiarità del cervello degli autistici siano in qualche modo familiari. Eric Peterson dell'Università del Colorado, per esempio, ha riscontrato nei soggetti malati e nei loro familiari uno scarso sviluppo dell'area che controlla la capacità - assente negli autistici - di interpretare le espressioni degli altri; un'altra ricerca, condotta all'Università del Wisconsin, ha dimostrato come la tendenza ad evitare di incrociare lo sguardo degli altri sia presente tanto negli autisitici quanto nei loro fratelli sani. Questa abitudine sarebbe legata a un'anomala struttura dell'amigdala, la parte del cervello coinvolta nelle reazioni emotive. Anomalia puntualmente riscontrata anche nei fratelli dei soggetti malati.

(Notizia aggiornata al 30 novembre 2005)

30 novembre 2005
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us