Salute

Eutanasia: Corte Edu rigetta le richieste di 2 pazienti Gb, decida il parlamento

Roma, 16 lug. (AdnKronos Salute) - La richiesta di alcuni attivisti britannici di modificare la legge sul suicidio assistito è stata respinta dalla Corte europea dei diritti dell'uomo. I quesiti di Jane Nicklinson, il cui marito Tony aveva la sindrome locked-in, e Paul Lamb, paralizzato in un incidente, sono stati dichiarati irricevibili. La corte ha spiegato che il Parlamento del Regno Unito è "nella posizione migliore" per pronunciarsi su un tema così delicato. La figlia di Nicklinson, Lauren, ha detto alla Bbc di essere "devastata", e che la legge "deve cambiare".

"Questo significa che la gente continuerà ad andare in Svizzera, continueremo a esportare il problema. E le persone continueranno a soffrire", ha aggiunto. Per il Suicide Act del 1961 è un reato incoraggiare o assistere un suicida in Inghilterra e Galles. Nel 2012 Tony Nicklinson, paralizzato dal collo in giù dopo aver subito un ictus, ha perso la sua battaglia con l'Alta Corte per il diritto all'eutanasia. A quel punto ha iniziato a rifiutare il cibo ed è morto di polmonite in casa, a 58 anni. Lamb, paralizzato dal collo in giù, racconta di soffrire costantemente e ha chiesto di modificare la legge in modo che i medici che aiuteranno a morire possano difendersi dall'accusa di omicidio.

Dopo il primo no della Corte Suprema del Regno Unito, secondo cui la questione dovrebbe essere affrontata dal Parlamento, Lamb e Nicklinson si sono rivolti alla Corte Edu. Ma i giudici di Strasburgo hanno giudicato la questione "infondata e inammissibile". Rimettendo le decisioni al Parlamento britannico.

16 luglio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us