Salute

Estate: esodo, per 1 medico su 2 italiani disinformati su rischi salute

Roma, 5 ago. (AdnKronos Salute) - Paura per il caldo (21%) e ansia da traffico (38%) preoccupano gli italiani in vista dell'esodo. Una fuga in massa verso mare e montagna in cui la stragrande maggioranza dei connazionali sottovaluta - almeno secondo un medico e un nutrizionista su 2 - le altre variabili che possono mettere a rischio la salute. Disidratazione (31%), shock termici (11%) e alimentazione scorretta (16%) sono 'nemici' poco considerati dagli italiani, la cui preoccupazione maggiore pare essere arrivare in fretta a destinazione (23%) sperando di evitare imbottigliamenti e incidenti per strada (22%).

E' quanto emerge da uno studio di In a Bottle (www.inabottle.it) condotto con metodologia Woa (Web Opinion Analysis) su circa 1.300 italiani tra i 20 e i 55 anni attraverso un monitoraggio sui principali social network, blog, siti e community digitali, e su circa 40 tra medici e nutrizionisti, sui rischi per la salute legati all’esodo agostano.

Quanto sono consapevoli dei rischi che corrono durante il lungo viaggio in auto gli italiani? Solo il 19% degli esperti risponde positivamente, mentre per il 45% lo sono poco e male e addirittura il 4% degli esperti ritiene che non lo siano affatto, o che siano poco coscienti dei rischi. E in effetti, per il 59% degli italiani, i pericoli maggiori sono rappresentati dai fattori climatici (pioggia o alte temperature) o dalla situazione del traffico. Ma gli esperti ammoniscono: la sana alimentazione (27%) e la corretta idratazione (22%) sono fattori che, se sottovalutati, possono mettere a rischio il viaggio.

Partire assonnati o senza aver riposato a sufficienza (37%) e non portare scorte d'acqua con sé (39%) sono per medici e nutrizionisti i principali comportamenti scorretti. Seguono: mettersi in viaggio mangiando troppo o troppo poco (18%); utilizzare in maniera errata il condizionatore (17%); fare poche soste (14%).

"Spesso non ci si rende conto che guidare richiede la massima attenzione - spiega Luca Piretta, specialista in Scienza della nutrizione umana all'Università Sapienza di Roma - e anche una buona preparazione, se il tempo di viaggio diventa lungo. La sera prima del viaggio bisogna garantirsi una alimentazione che permetta un sonno ristoratore, perché se è interrotto (anche senza risveglio cosciente) è la prima causa di colpo di sonno alla guida". Quali errori alimentari commettono più spesso gli italiani in viaggio? Partire subito dopo i pasti, consumare cibi grassi o fritti prima e/o durante i viaggi, bevande gassate o alcolici e troppo caffè.

Tra le raccomandazioni degli esperti troviamo: portare con sé molta acqua (69%); fare una colazione leggera e qualche spuntino durante il tragitto (73%); limitare i carboidrati poiché l’ipoglicemia riduce la concentrazione (31%); evitare gli alcolici per non alterare i riflessi (27%).

"La mattina della partenza - suggerisce Piretta - conviene fare una buona colazione con latte o yogurt e due fette biscottate con un velo di marmellata oppure anche un cornetto con un cappuccino. E' bene avere a portata di mano una bottiglietta di acqua naturale da bere (ogni mezz'ora un sorso o due soprattutto in questo periodo estivo). Bisogna fermarsi o alternarsi alla guida ogni 2-3 ore e possibilmente fare 2 minuti di camminata per attivare la circolazione delle gambe, risvegliare la mente e distrarla. Infine, mai partire per un lungo viaggio a stomaco vuoto perché la concentrazione prolungata può causare delle ipoglicemie".

5 agosto 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Cento anni fa, il 10 giugno 1924, Giacomo Matteotti moriva trucidato per mano di sicari fascisti. In questo numero di Focus Storia ricostruiamo le fasi dell’agguato, la dinamica del delitto e le terribili modalità dell’occultamento del corpo. Ma anche le indagini, i depistaggi, il processo farsa e le conseguenze politiche che portarono l’Italia nel baratro della dittatura.

E ancora: quando, per prevenire gli avvelenamenti, al servizio di principi e papi c’erano gli assaggiatori; la vita spericolata e scandalosa dell’esploratore Sir Richard Burton; tutto sul D-Day, il giorno in cui in Normandia sbarcarono le truppe alleate per liberare l’Europa dal dominio nazista

ABBONATI A 29,90€

Un dossier sulla salute esplora i possibili scenari di un mondo senza sigarette, analizzando i vantaggi per la salute, l'ambiente e l'economia. Un'inchiesta sul ruolo dei genitori nell'educazione dei figli ci porta a riflettere sull'importanza delle figure genitoriali, con un focus sulla storia di Jannik Sinner.

Ampio spazio è dedicato alla scienza e alla tecnologia, con articoli sull'energia nucleare, i reattori nel mondo e un'intervista esclusiva a Roberto Cingolani sulla transizione energetica. Un viaggio nell'archeoastronomia ci svela come l'uomo abbia misurato il tempo attraverso i fenomeni celesti.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con una guida completa sulla dengue e focus sulla caduta dei capelli, problema molto diffuso tra gli uomini. La sezione animali ci regala immagini sorprendenti di pinguini, primati e canguri.

ABBONATI A 31,90€
Follow us