Salute

Esodo: dietista, per viaggio centrifughe frutta, no brioche né caffè a gogo

L'esperta dispensa anche consigli per i giorni che precedono le vacanze

Roma, 31 lug. (AdnKronos Salute) - Con la minaccia di 'Acheronte' alle porte, una nuova ondata di caldo africano, primo week end di esodo estivo per gli italiani. Milioni di automobili si riverseranno da questa sera sulle strade della Penisola. E con loro anche le folle di villeggianti in sosta fra autogrill e piazzole. Ecco come affrontare viaggi lunghi, traffico e afa senza fare errori dal punto di vista alimentare e come evitare gli 'effetti collaterali', in primis la nausea. Piccole regole da seguire, consigliate dalla dietista di Roma Monica Germani.

"E' buona regola iniziare a 'correggere' l'alimentazione già qualche giorno prima della partenza, cercando di mangiare sano e leggero, soprattutto per trovarsi il più possibile 'idratati' durante il viaggio - consiglia l'esperta interpellata dall'Adnkronos Salute - dunque, già da 2-3 giorni prima, consumare almeno 1,5 litri di acqua preferibilmente alcalina, tre porzioni di frutta al giorno preferibilmente più ricca di acqua come melone, anguria, pesca. Mangiare abbondantemente verdure sia cotte che crude a foglia verde (preferibilmente crude a pranzo e cotte a cena). E introdurre le bevande salutari che vanno per la maggiore: 1-2 centrifughe o frullati di frutta al giorno. Per quanto riguarda i frullati, possono essere preparati con latte e una pallina di gelato e sono ideali anche per i bambini".

Sempre prima del viaggio, "preferire i secondi piatti come carne e pesce ed evitare se possibile pietanze confezionate o trasformate per evitare ritenzione idrica. Preferire a colazione latte o per gli intolleranti tè verde anche freddo, pane tostato con marmellata un frutto e 2 noci o mandorle. Per i bambini preparate crostate alla frutta. Le donne possono unire l'utile al dilettevole con tisane drenanti o a base di centella o the verde ricco di antiossidanti: consumate fredde sono ottime per reintegrare liquidi, se non si è amanti dell'acqua".

Giunto il momento di partire, "fate una colazione energetica - prosegue Germani - ma di facile digestione. Evitate brioche farcite: potrebbero indurre sonnolenza. Il consiglio principale è quello di non partire mai senza aver mangiato, l'organismo ha bisogno di energie. Per gli amanti dei dolci, il pane tostato con marmellata o miele sarebbe la soluzione ideale. Perfetti anche biscotti secchi (tipo frollini) e fette biscottate. L'alternativa salata? Un toast con prosciutto cotto".

Dopo la prima colazione, "via libera ad alimenti facili da digerire come verdure, insalate e frutta", anche durante le soste all'autogrill, dove ormai si possono trovare facilmente. No invece "a pietanze eccessivamente elaborate e ricche di grassi da condimento come fritture, la 'classica' parmigiana, dolci molto farciti: vi concederete tutto questo come 'coccola' in vacanza.

Attenzione al caffè, da bere con moderazione senza considerarlo una 'pozione magica' per rimanere attivi. Si può aggiungere al pasto in viaggio un centrifugato di frutta e verdura tipo mela e carota, ottimo concentrato di vitamine, minerali e acqua".

"Se soffrite di mal d'auto - aggiunge la dietista - evitate le bevande prima di mettervi in viaggio. No a tazze di latte, the od orzo; sorseggiate di tanto in tanto acqua per evitare di disidratarvi. Questa è una regola d'oro anche per i bambini. Per quanto riguarda la frutta, se si soffre di nausea preferire pesca, albicocca, mela, pera".

Fra gli altri consigli anti-nausea:

1. Una corretta abitudine alimentare, anche fuori dal nostro ambiente e i nostri ritmi abitudinari, è fondamentale

2. Evitare cibi piccanti, speziati e molto ricchi in grassi, alcol, caffè in eccesso, salse, fritture

3. Porre maggiore attenzione alla corretta conservazione dei cibi

4. Evitare bevande gassate, the; non bere molta acqua in un'unica soluzione

5. Attenzione ai lunghi viaggi in automobile o aereo, perché stare seduti sempre nella stessa posizione favorisce il reflusso. Si consiglia di non mettersi in viaggio dopo i pasti o avendo bevuto bibite alcoliche.

31 luglio 2015 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us