Salute

Entro fine 2023 la covid sarà considerata alla stregua dell'influenza stagionale

OMS: grazie ai vaccini e alla minore gravità di Omicron, presto la covid non sarà più trattata come un'emergenza internazionale di sanità pubblica.

Nell'esperienza comune i sintomi da covid e quelli dell'influenza sono diventati - dall'arrivo di Omicron - sempre più simili. Ora anche l'OMS annuncia che entro fine anno, la covid perderà lo status di emergenza sanitaria pubblica di portata internazionale (Public health emergency of international concern, PHEIC) assunto a gennaio 2020 per essere "degradata" allo stesso livello dell'influenza stagionale. 

Il peggio è passato. Secondo quanto dichiarato in conferenza stampa il 17 marzo da Michael Ryan, direttore esecutivo del Programma dell'OMS per le emergenze sanitarie, «stiamo arrivando al punto in cui potremo guardare alla covid allo stesso modo in cui guardiamo all'influenza stagionale, ossia una minaccia alla salute, un virus che continuerà a uccidere, ma senza distruggere la nostra società e i sistemi sanitari».

Anche se il coronavirus SARS-CoV-2 (destinato a rimanere tra noi in forma endemica) continua ad avere un'ampia circolazione, l'alta percentuale di vaccinati, il gran numero di reinfezioni e le caratteristiche della variante Omicron, che porta sintomi più blandi rispetto alle precedenti, fanno sì che sia ora assai meno probabile ammalarsi in forma grave.

Disuguaglianze e nuove varianti. «Fa molto piacere vedere che, per la prima volta, il numero mensile di decessi settimanali riportati nelle ultime 4 settimane è stato inferiore rispetto a quando abbiamo usato per la prima volta la parola "pandemia", tre anni fa» ha chiarito il direttore generale dell'OMS Tedros Adhanom Ghebreyesus. «Sono fiducioso nel fatto che quest'anno saremo in grado di dire che l'era della covid come emergenza sanitaria pubblica di portata internazionale è conclusa. Non siamo ancora arrivati a quel punto».

Una commissione dell'OMS sta esaminando i criteri necessari per affermare che la fase più preoccupante della pandemia è finita, ma ancora non ha raggiunto conclusioni definitive. Anche se la percezione dalla nostra privilegiata prospettiva di vaccinati che vivono in Paesi con sistemi sanitari ancora in piedi è che la pandemia sia ormai "alle spalle", il fatto che ci siano ancora aree di mondo dove la copertura vaccinale è scarsa - perché i vaccini non sono arrivati - e dove i contagi che corrono aumentano il rischio di nuove pericolose varianti rende difficile pronunciarsi in modo così netto.

Senza dimenticare che per i pazienti fragili, che non possono vaccinarsi e la cui salute è garantita dalla responsabilità e dalla prevenzione altrui, la covid è tutto fuorché un problema del passato.

23 marzo 2023 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia torna con un nuovo numero ricco di approfondimenti appassionanti. Questo mese, uno speciale dedicato al fallito attentato a Hitler del 20 luglio 1944. Scopri come Claus von Stauffenberg pianificò l'Operazione Valchiria, la spietata rappresaglia che ne seguì e gli incredibili colpi di fortuna che salvarono il Führer da 40 attentati.

Esaminiamo anche come Stalin riuscì a sopravvivere ai numerosi tentativi di eliminarlo e i rischi corsi da Mussolini.

Esploriamo poi le grandi imprese come la conquista del K2, la spedizione che scalò la seconda cima più alta del mondo e la storia delle crociere con “E il navigar m’è dolce”, tra balli, sport, cibo e divertimento.

Raccontiamo la Grande Guerra attraverso le cartoline dell’epoca e vi diamo un'anteprima di una bella mostra a Buckingham Palace con le foto private dei reali.

Approfondiamo la storia del servizio di leva e delle Olimpiadi antiche, e rivivi l'epoca d'oro della televisione italiana con Corrado.

Non perdere questo numero di Focus Storia!

ABBONATI A 29,90€

Focus torna con un nuovo numero ricco di spunti e approfondimenti. Questo mese, ci immergeremo nel complesso mondo delle relazioni amorose, esplorando le basi scientifiche che le rendono durature e felici.

Cosa rende un amore duraturo? Quali sono i segreti delle coppie che superano le sfide del tempo? Focus risponde a queste domande svelando i meccanismi ormonali e fisiologici dei legami più solidi. Scopri il tuo profilo di coppia con un test utile e divertente per comprendere meglio la tua relazione.

Esploriamo anche il mondo della scienza e della tecnologia, dall'internet quantistica all'atomtronica, celebriamo il centenario dei planetari e scopriamo i segreti dell'alpinismo estremo.

Non perdere questo numero di Focus: conoscenza, passione e scoperta ti aspettano in ogni pagina!

ABBONATI A 31,90€
Follow us