Focus

L’emergenza sanitaria in Italia e le industrie private

In questi giorni sono numerose le aziende scese in campo per offrire soluzioni valide ed efficaci metterle a disposizioni dell’emergenza sanitaria. L'esempio di Medigas.

respiratore-ospedale
| Shutterstock

L'impegno delle aziende per gestire l'emergenza Coronavirus è stata corale. Tra i tantissimi esempi c'èanche quello di Medigas che fornisce servizi e prodotti per l'assistenza domiciliare e ospedaliera. A tempo di record ha attivato un comitato di crisi per garantire un servizio a domicilio a oltre novecento pazienti Covid-19, nelle aree più critiche di Bergamo e Brescia e del Veneto. Oltre settanta ventilatori da terapia intensiva, sono stati installati presso i reparti Covid-19. 

 

Inoltre più di 900 pazienti sono stati immediatamente forniti di ossigeno terapeutico a domicilio, permettendo loro di superare crisi respiratorio dovute al Covid-19. Di fronte a questa emergenza non basta il supporto tecnologico e qualitativo offerto dalla competenza Medigas, bisogna ringraziare tutte gli operatori domiciliari che affrontano giornate di lavoro estenuanti nelle aree più colpite. 

 

I servizi offerti di home care provider sono in grado di mantenere la continuità delle cure e dei trattamenti ricevuti in ospedale, ma nell'ambiente familiare della propria casa. In questo modo, non solo il paziente si sente maggiormente a proprio agio, ma si assiste a una riduzione dei costi assistenziali pubblici sanitari e alla diminuzione dei ricoveri ospedalieri.

 

"Tutto questo non sarebbe possibile senza i professionisti che gestiscono questi servizi, dichiara Giancarlo Fontana direttore generale Medigas Italia - ogni operatore è in grado di comprendere perfettamente i rischi della sua attività. Siamo ammirati del loro impegno e della loro disponibilità nonostante le giornate siano sempre più lunghe e frenetiche".

24 marzo 2020
CONTENUTI CORRELATI