Salute

Efpia, Europa che invecchia enorme sfida per la sostenibilità delle cure

Nel 2050 il 35% europei sarà 'over 60'

Roma, 7 mar. (AdnKronos Salute) - Il Vecchio continente ingrigisce. E proprio l'invecchiamento della popolazione rappresenta un'enorme sfida "per la sostenibilità della sanità e delle cure a lungo termine", se non si intraprenderanno in questi anni interventi mirati e per così dire 'chirurgici'. Lo sottolinea l'Efpia (European Federation of Pharmaceutical Industries and Associations), dopo la recente pubblicazione da parte della Commissione europea dei Country Reports. I report descrivono una popolazione che invecchia: il 24% degli europei ha più di 60 anni, e nel 2050 questo dato arriverà al 34%.

Ad accomunare diversi Paesi, secondo l'Associazione delle industrie farmaceutiche europee, è la necessità di ridurre l'ospedalizzazione per ridurre i costi, e passare da un sistema ospedalocentrico a uno più centrato sul territorio. Per affrontare il crescente onere per i sistemi sanitari rappresentato dalle malattie croniche, occorrono modelli di cura più integrati e centrati sul paziente, in grado di ridurre le barriere tra i servizi di assistenza primaria e secondaria, nonché quelli di assistenza sociale. "La frammentazione in termini di responsabilità, sistemi informativi e modelli di pagamento sono ostacoli al raggiungimento dei migliori risultati per i pazienti, in particolare per quelli con malattie croniche e co-morbidità". Efpia afferma che, in aggiunta a tali cambiamenti strutturali, è importante implementare le linee guida cliniche e i percorsi assistenziali ottimali, sulla base delle più recenti conoscenze scientifiche e cliniche.

C'è poi il nodo dei finanziamenti. "Come mostra il rapporto, alcuni Paesi, soprattutto nell'Europa centro-orientale, hanno sistemi sanitari sottofinanziati, con problemi di accesso alle cure, alti livelli di co-pagamento, pochi operatori sanitari e risultati più bassi rispetto alla media Ue. Questi Paesi dovrebbero spendere di più per la salute, e per la prevenzione". Ma "anche i sistemi sanitari che si trovano ad affrontare sfide meno pressanti, dovranno investire in vista del futuro", afferma l'Efpia.

Non solo. Se l'Europa non è unita quanto a performance dei singoli Paesi, i dati mostrano che vi sono differenze sostanziali nei risultati di salute anche all'interno dei vari Stati membri, sottolinea l'Associazione. Differenze "che non possono essere spiegate da diversi livelli di finanziamento, ma piuttosto in termini di ciò per cui il denaro viene speso". Cartelle cliniche elettroniche e registri per la raccolta di dati sui risultati di salute hanno dunque "un ruolo importante da giocare" nel prossimo futuro, "per ottimizzare la spesa in sanità e poter prendere decisioni migliori".

7 marzo 2016 ADNKronos
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Focus Storia ci porta indietro al 1914, l'anno fatale che segnò l'inizio della Prima Guerra Mondiale. Attraverso un'analisi dettagliata degli eventi, delle alleanze politiche e degli imperi coloniali, la rivista ricostruisce il contesto storico che portò al conflitto.

Scopriremo le previsioni sbagliate, le ambiguità e il gioco mortale delle alleanze che contribuirono a scatenare la guerra. Un focus sulle forze in campo nel 1914 ci mostrerà l'Europa divisa in due blocchi pronti allo scontro, mentre un'analisi delle conseguenze della pace di Versailles ci spiegherà perché non durò a lungo.

Non mancano le storie affascinanti come quella di Agnès Sorel, amante di Carlo VII, e di Moshe Feldenkrais, inventore dell'omonimo metodo terapeutico. Un viaggio nell'arte ci porterà alla scoperta della Street Art e della Pop Art nel nuovo JMuseo di Jesolo, mentre uno sguardo alla scienza ci farà conoscere le scienziate che non hanno avuto i meritati riconoscimenti.

ABBONATI A 29,90€

Focus si immerge nel Mediterraneo con un dossier speciale: un ecosistema minacciato, ma ricco di biodiversità e aree marine protette cruciali. Scopriremo l'importanza della Posidonia oceanica e le minacce alla salute del mare.

La rivista esplora anche scienza e tecnologia, svelando i segreti dei papiri di Ercolano e portandoci dietro le quinte del supercomputer Leonardo. Un viaggio nell'archeoastronomia e un'inchiesta sul ruolo del tatto nella società umana arricchiscono il numero.

Non mancano approfondimenti sulla salute, con un focus sull'Alzheimer e consigli per migliorare il sonno. La tecnologia è protagonista con uno sguardo al futuro dei gasdotti italiani e alle innovazioni nel campo delle infrastrutture. Infine, uno sguardo all'affascinante mondo dell'upupa.

ABBONATI A 31,90€
Follow us