Salute

Ecco l'endoscopio più sottile al mondo: è grande come un capello

Costituito da una singola fibra ottica, permette di arrivare dove gli attuali strumenti non arrivano e di analizzare le singole cellule, minimizzando le cicatrici.

Sottile come un capello e con una risoluzione 4 volte più accurata rispetto ai dispositivi precedenti: l'endoscopio più "mini" che sia mai stato inventato promette di rivoluzionare il futuro delle tecniche di immagine diagnostiche.

Gli endoscopi flessibili, i più moderni e i meglio tollerati dai pazienti, sono formati da un groviglio di fibre ottiche che consentono di trasmettere l'immagine nitida e a colori del campo esplorato. Vengono usati per esplorare organi del corpo umano non visibili normalmente, ma anche per asportare materiale patologico in sede chirurgica, eseguire biopsie, trasportare medicinali nella sede opportuna.

Joseph Kahn e altri ingegneri della Stanford University (USA) hanno messo a punto un endoscopio costituito da una singola fibra ottica, capace di mostrare oggetti delle dimensioni di 2,5 micrometri (un terzo del diametro di un globulo rosso), e in futuro la risoluzione potrebbe essere ulteriormente migliorata fino ad arrivare a 0,3 micrometri.

Un micrometro (o micron) equivale a un millesimo di millimetro. In confronto basti pensare che gli endoscopi ad alta risoluzione riescono oggi a vedere solamente oggetti di circa 10 micron di dimensione. E l'occhio umano arriva a individuare al massimo quelli di 125 micron. Normalmente, le singole fibre ottiche rimandano un segnale un po' disturbato, ed è stato necessario sviluppare un algoritmo per ricostruire l'immagine trasmessa.

Quante cellule ci sono nel corpo umano?

Il nuovo "gioiellino" ottico potrebbe essere in futuro utilizzato per studiare nel dettaglio le cellule nervose o individuare le singole cellule cancerogene senza intaccare quelle sane, arrivando ad esplorare luoghi del corpo umano inaccessibili attualmente ai normali endoscopi. Il suo utilizzo, inoltre, lascerebbe cicatrici molto più piccole sulla pelle dei pazienti.

Un viaggio alla scoperta del corpo umano attraverso le più belle foto al microscopio
I mattoni della vita: un video alla scoperta dell'affascinante mondo delle cellule

28 marzo 2013 Elisabetta Intini
Ora in Edicola
Scopri il mondo Focus. Ogni mese in edicola potrai scegliere la rivista che più di appassiona. Focus il magazine di divulgazione scientifica più letto in Italia, Focus Storia per conoscere la storia in modo nuovo ed avvincente e Focus Domande & Risposte per chi ama l'intrattenimento curioso e intelligente.

Sulle orme di Marco Polo, il nostro viaggiatore più illustre che 700 anni fa dedicò un terzo della sua vita all’esplorazione e alla conoscenza dell’Oriente, in un’esperienza straordinaria che poi condivise con tutto il mondo attraverso "Il Milione". E ancora: un film da Oscar ci fa riscoprire la figura di Rudolf Höss, il comandante di Auschwitz che viveva tranquillo e felice con la sua famiglia proprio accanto al muro del Lager; le legge e le norme che nei secoli hanno vessato le donne; 100 anni fa nasceva Franco Basaglia, lo psichiatra che "liberò" i malati rinchiusi nei manicomi.

ABBONATI A 29,90€

Che cosa c’era "prima"? Il Big Bang è stato sempre considerato l’inizio dell’universo, ma ora si ritiene che il "nulla" precedente fosse un vuoto in veloce espansione. Inoltre, come si evacua un aereo in caso di emergenza? Il training necessario e gli accorgimenti tecnici; che effetto fa alla psiche il cambiamento climatico? Genera ansia ai giovani; esiste la distinzione tra sesso e genere tra gli animali? In alcune specie sì. Con quali tecniche un edificio può resistere a scosse devastanti? Siamo andati nei laboratori a prova di terremoti.

 

ABBONATI A 31,90€
Follow us